Cestistica Benevento, dopo il Trofeo Miwa Energia si torna a pensare al campionato

28
Si è conclusa mercoledì sera la prima edizione del Trofeo Miwa Energia, torneo amichevole di Pallacanestro organizzato dalla Cestistica Benevento.  La vittoria finale è andata al Cab Solofra, formazione che milita nel campionato di Serie C, dove occupa il primo posto in classifica, che ha sconfitto dopo un tempo supplementare, con il punteggio di 74-78 la Cestistica Benevento.  È stato un bel pomeriggio di sport, amicizia e divertimento quello di mercoledì alla palestra del Liceo Scientifico Gaetano Rummo di Benevento, cominciato con la finale per il terzo posto vinta dall’All Mix Telese contro la formazione del Basket Sant’Agnese di S. Giorgio del Sannio con il punteggio di 89-54, grazie all’eccezionale prova realizzativa di Nick Buontempo autore di ben 38 punti.  Al termine della contesa, entrambe le squadre hanno ricevuto la coppa dalle mani del Presidente del Comitato Regionale Fip Campania Manfredo Fucile e dal Patron di Miwa Energia Pasquale Zullo.
Subito dopo la finalina per il terzo posto si è disputata la finale per il primo posto che vedeva una di fronte all’altra la squadra di casa della Cestistica Benevento, prima in classifica nel campionato di Promozione ed il Cab Solofra prima in classifica nel Campionato di Serie C.  Nonostante ben due categorie di differenze la sfida è stata caratterizzata da un grande equilibrio con la Cestistica di coach Marco Sorice in grado di mettere in grande difficoltà per larghi tratti la più blasonata formazione irpina.  Per tutta la prima parte di gare gli stregoni hanno condotto in testa la gara, raggiungendo anche un vantaggio in doppia cifra grazie all’ottima prova di molti atleti, in particolare un Luigi Pepe autore di alcune ottime giocate sia in attacco che in difesa.  Nell’ultimo quarto di gioco, la maggior esperienza del Solofra, guidata dall’ex capitano giallorosso Cavalluzzo, è venuta fuori dando vita ad un finale punto a punto.  A venti secondi dal suono della sirena era proprio Cavalluzzo a mettere a segna la bomba del 76-79 per gli ospiti ma sul ribaltamento di fronte a otto secondi dal termine la tripla da nove metri di capitan Zambottoli rimandava il verdetto ai tempi supplementari. Nell’overtime la maggior freschezza atletica del Solofra veniva fuori con gli irpini che si aggiudicavano il 1° Trofeo Miwa Energia ai danni della Cestistica con il punteggio finale di 74-78.
La premiazione delle squadre e la consegna della targa ricordo agli arbitri Di Costanzo, Galieri, Amato e Manganiello ed all’ufficiale al tavolo  Valentina Iovini chiudeva una bella serata di Pallacanestro.  A conclusione della kermesse il presidente della Cestistica Benevento Antonio D’Anna ed il general manager Bruno Annecchiarico hanno inteso ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della prima edizione del Trofeo Miwa Energia, dal Presidente della Federazione Manfredo Fucile, presente dall’inizio alla fine delle due gare, ai dirigenti dell’Ap  Libertà Gino Iovini e Cosimo Izzo, a Salvatore Galieri, Domenico Zollo e Toni Mennella che hanno curato l’intrattenimento ed in fine alla famiglia Zullo di Miwa Energia, che hanno dimostrato ancora una volta la grande vicinanza a tutti gli impegni sostenuti dalla Cestistica Benevento ed una sincera passione per lo sport ed in particolare per la Pallacanestro.
La Miwa Energia Cestistica Benevento, dopo la bella parentesi di mercoledì sera, tornerà a concentrarsi sui futuri impegni del campionato di Promozione, in particolare sulla prossima sfida, in programma domenica 30 aprile in casa contro il Succivo.  Zambottoli e soci sono attesi da un finale di stagione ad altissima tensione, con le ultime sei giornate in cui si giocheranno, con Lokomotiv Flegrea e Sorriso Azzurro S. Antimo, le altre due squadre prime in classifica, la promozione diretta in Serie D.
CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.