Cestistica Benevento, sconfitta amara in casa dell’Ischia

208

I sanniti pagano le troppe assenze e qualche distrazione di troppo nei minuti conclusivi dei tempi regolamentari.

Non porta bene la traversata del golfi di Napoli alla Cestistica Benevento che sul campo dell’Ischia subisce la prima sconfitta in campionato del 2014, perdendo 62 – 54 dopo un tempo supplementare.
Troppe le assenze nelle fila della squadra giallorossa, costretti a rinunciare alle prestazioni di Forray, Ucci, Zambottoli, Mascia e De Martino e con Nardone a mezzo servizio dopo il brutto infortunio alla caviglia che lo aveva tenuto fermo per quasi un mese.
Assenze che hanno costretto Bruno Annecchiarico a ruotare,  in pratica, solo sei giocatori, e che hanno annullato la differenza di classifica tra le due squadre con i sanniti primi e gli isolani penultimi.
Al di la della sfortuna bisogna anche riconoscere i meriti alla formazione di casa che ha disputato una prestazione gagliarda non mollando mai neanche quando a pochi minuti dalla fine dei tempi regolamentari si è trovato sotto di 9 punti.
La gara si è sviluppata sin da subito sui binari dell’equilibrio con entrambe le squadre che nel primo quarto evidenziavano grosse difficolta in fase realizzativa.
Chiuso il primo quarto sul 11 – 10 erano gli ospiti a tentare un primo mini allungo nella seconda frazione con le sortite offensive del duo Buontempo – Cavalluzzo.
Il punteggio della gara all’intervallo lungo segnava un vantaggio minimo per la Cestitica che chiudeva la prima parte di gara sul 18-21 grazie anche al buon apporto sotto canestro di Izzo, Catillo e Iarriccio.
Alla riprese delle ostilità la gara proseguiva sulla stessa falsariga con tanti errori in attacco per entrambe le squadre ed i sanniti che alla fine del terzo quarto riuscivano a trovare il massimo vantaggio sul 30-35.
Nel quarto conclusivo Annecchiarico era costretto a gestire al meglio la situazione falli per tutti e tre i lunghi, la squadra ospite tentava l’allungo decisivo portandosi sul + 8 ma in rapida successione perdeva per 5 falli, Iarriccio, Catillo ed infine Alessio Izzo.
Sul 40 – 49 a 4 minuti dal termine l’allenatore sannita era costretto a gettare nella mischia i giovanissimi Iovini e Caruso ed a tenere in campo Nardone in evidente difficoltà.
La squadra ischitana, approfittando della situazione, montava una guardia aggressiva su Cavalluzzo e Buontempo che non riuscivano a gestire al meglio il vantaggio conquistato.
I padroni di casa ricucivano lo strappo ed arrivavano a 20 secondi dal termine dei tempi supplementari sul 47 – 49  dopo una dubbia chiamata di passi su Luca Nardone da parte dei due arbitri.
Sull’ultima azione era il lungo Andrea Buono a realizzare il canestro che mandava le squadre ai tempi supplementari .
Nell’overtime non c’era praticamente più partita con i padroni di casa che correvano al doppio della velocità rispetto ai sanniti troppo stanchi per mantenere la giusta lucidità.
La gara si concludeva sul 62 – 54 con i giovani atleti locali che potevano festeggiare la conquista di un prestigioso successo.
Dopo il brutto stop di sabato la Cestistica deve subito ripartire in vista dell’importante appuntamento di domenica prossima quando a Benevento arriverà la corazzata Cercola in quello che sarà una sfida d’alta classifica fondamentale nell’ottica playoff.

Cestistica Ischia- Cestistica Benevento 62-54    Dts   (11-10;18-21;30-35;49-49)

Ischia: Tarso 6, Migliaccio 9, Buono And. 10, Lauro Ne Masucci 8, Pernice A. 7, Pernice G. 2,Manna 11, Russo Ne, Di Costanzo 9, Patalano. Coach Ruggiero/Tarso.
Benevento:Iarriccio, Mascia, Iovini, Catillo 3, Buontempo 18, Cavalluzzo 26, Nardone 1, Izzo 6, Simiele. Coach Annechiarico.

CLASSIFICA
Cestistica Benevento 24
Parziale Nola 22
Basketorre 20
Ass. Pall. Cercola 20 (4 punti di penalizzazione) – (una gara in meno)
Pol. Felix Napoli 18
Pall. S. Maria a Vico 16
Pol. C.A.B. Solofra 14
Sporting Portici 14
Aster Basket Saviano 12
Basket Volla 10
Cestistica Ischia 4 (4 punti di penalizzazione) – (una gara in meno)
Basket Venafro 2
AICS Basket Caserta 2 (4 punti di penalizzazione)

CONDIVIDI