Ceravolo agli Sportitalia Awards “Si vede che siamo giocatori di serie B…”

1445

Agli Sportitalia Awards, tenutisi questa sera a Carate Brianza (MI), presso lo stadio “24 aprile”, il Benevento calcio ha ricevuto un riconoscimento come neopromossa dalla serie B alla serie A, insieme a SPAL e Verona.
Viola e Ciciretti premiati agli Sportitalia AwardsTra gli altri riconoscimenti ricevuti, il Benevento ha avuto tra i suoi premiati ben tre elementi: Nicolas Viola come miglior centrocampista della serie B; Amato Ciciretti come miglior giovane della serie cadetta; e infine Fabio Ceravolo come miglior attaccante. Oltre ai tre calciatori anche il presidente Oreste Vigorito è stato premiato come miglior presidente di serie B.

sportitalia awardsGli altri premi della serie B hanno visto tra i vincitori Alex Meret come miglior portiere; l’ex giallorosso Kevin Bonifazi come miglior difensore; Leonardo Semplici come miglior allenatore; tutti e tre facenti parte della SPAL, vincitrice del campionato. Come allenatore rivelazione è stato premiato Cristian Bucchi del Perugia (ora neo allenatore del Sassuolo in serie A) con lui, sempre facente parte della società umbra, è stato premiato il direttore sportivo Roberto Goretti; e infine come calciatore rivelazione è stato premiato Federico Macheda del Novara.

sportitalia awards kombat ball palloni serie bAlla fine della premiazione dei calciatori della serie B, è stato consegnato loro il pallone della serie B 2017-18, ovvero della prossima stagione; ed è stato chiesto loro di firmare i sei palloni da poi calciare in direzione del pubblico lì presente.
Mentre i sei palloni “Kombat Ball” della Robe di Kappa venivano calciati da Meret, Bonifazi, Viola, Ciciretti, Ceravolo e Macheda, il bomber giallorosso, autore di 21 reti stagionali, ha detto sottovoce una frase che non è sfuggita al conduttore della serata, nonché direttore di Sportitalia, Michele Criscitiello.

ceravolo benevento sportitalia awardsCriscitiello ha quindi chiesto a Ceravolo di ripetere, in favore di microfono, le parole appena pronunciate sotto voce: “Si vede proprio che siamo giocatori di serie B…”
Una frase scherzosa detta ridendo, poiché almeno la metà dei palloni calciati verso gli spettatori, da lui e dai suoi colleghi di pedata, non avevano raggiunto gli spalti dove era assiepato il pubblico, tra cui diversi sostenitori giallorossi che ad un certo punto della serata hanno anche fatto partire dei cori inneggianti agli stregoni che si sono sentiti distintamente in diretta televisiva.