Non c’è due senza tre per il Castelpoto, Sant’Angelo a testa alta

228

santangelo-a-cupolo-castelpoto-74SANT’ANGELO A CUPOLO – Terza vittoria consecutiva per il Castelpoto che allontana definitivamente lo scivilone dell’esordio. La formazione di Pasquale Lombardi passa di misura sul campo di un buon Sant’Angelo a Cupolo, costretto ancora una volta a rimandare l’appuntamento con i primi tre punti della stagione.

Gara subito in discesa per gli ospiti che arichiviano la prima frazione di gioco con un vantaggio di due reti a zero. Ad aprire le danze ci pensa Reale, puntuale nel raccogliere il delizioso invito dal fondo di Di Marzo. E’ lo stesso ex San Martino Valle Caudina a raddoppiare, eludendo il fuorigoco e dimostrandosi freddo davanti a Marinazzo.

La formazione di Marcello Errico ha il merito di non abbattersi e di tenere comunque testa a una delle favorite per la vittoria finale. Nella ripresa, complice anche la superiorità numerica per l’espulsione di Girardi, il Sant’Angelo riesce a rimettersi in carreggiata con la rete di Gelormini, subentrato nella prima parte di gara al posto dell’infortunato Ciullo. La speranza, tuttavia, si trasforma in illusione al triplice fischio del direttore di gara che sancisce il balzo a nove punti dei giallorossi.

SANT’ANGELO A CUPOLO-CASTELPOTO 1-2
SANT’ANGELO: Marinazzo, D’Arienzo, Caggiano, Barbato, Ruotolo, Ciullo, Di Pierro, Izzo, Patrone, De Pierro, Pengue. A disp.: Patrone, Gelormini, Lepore C., Silvestri, Vinciguerra, Zamparelli, Lepore G. All.: Errico
CASTELPOTO: Cappella, Muccio, Sicignano, Reale, Girardi, Riola, Barrasso, Tedino, Ascione, Romano, Di Marzo. A disp.: Rapuano, Crispe, Donisi, Guida, Taddeo, Verdicchio, Moscatiello. All.: Lombardi
ARBITRO: Pierluigi Giordano di Avellino
MARCATORI: 19’pt Reale, 36’pt Di Marzo, 35’st Gelormini

Guarda la foto gallery della partita

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.