Calcio a 5 – Conclusa la stagione, gioie e rimpianti per le squadre sannite.

151

Anche quest’anno le compagini beneventane hanno ben figurato nei rispettivi tornei di C1 e C2. Per “l’alfiere” Real Calvi Simaldone, una più che lusinghiera sesta posizione nel difficilissimo torneo di C1. Una stagione iniziata in salita, soprattutto per la difficoltà di amalgamare le anime di due squadre dopo la paolo-delloste1fusione del Real Calvi con la Mario Simaldone, ma il “timoniere”  Vincenzo Lamparelli, pian piano ha saputo plasmare i giocatori  con la sua esperienza, e con il giusto spirito di attaccamento che capitan Catalano e compagni hanno sempre dimostrato durante tutta la stagione,  è stato possibile raggiungere un traguardo davvero notevole. Certo un pizzico di rammarico resta perché se la squadra si fosse dotata di un pivot di ruolo, allora si poteva puntare anche alla zona play-off.  Così il coach Lamparelli: “’E stato un campionato esaltante, molto difficile se consideriamo che  noi beneventani partiamo sempre con un handicap, il nostro bacino d’utenza non è paragonabile a quello napoletano, perciò per questa ragione è più complicato allestire formazioni competitive. Forse anche per questo quando raggiungiamo i nostri obiettivi, sembrano avere una valenza maggiore. Sono molto orgoglioso per come la squadra mi ha seguito per l’intera stagione, ho avuto la fortuna di allenare dei ragazzi straordinari, e la conquista del sesto posto in classifica è un giusto premio per l’impegno profuso. Colgo l’occasione per ringraziare tutti, squadra, staff tecnico e dirigenza, una grande famiglia, che ha saputo lavorare unita e compatta per la conquista di questo risultato”.

Grande campionato anche in casa Maleventum, che in serie C2 ha cullato il sogno della promozione diretta fino all’ultima giornata. Sicuramente mister Corino  può ritenersi comunque soddisfatto per quello che ha saputo costruire con il suo gruppo, anche se adesso con la lotteria dei play-off, non è così semplice centrare la promozione. Il secondo posto in classifica è un risultato più che lusinghiero, anche se lascia l’amaro in bocca per il distacco dal Cicciano (giunto primo) con soli tre punti in più di vantaggio. A nulla è valsa l’ultima vittoria esterna sul campo del retrocesso Real Pontelandolfo, cenerentola e matricola del campionato (con la speranza di una pronta risalita per la prossima stagione).

Dice addio alle proprie ambizioni di play-off  invece, l’altra squadra sannita, il Benevento Futsal, che con il pari interno nell’ultimo match, accumula un distacco superiore ai dieci punti (undici per l’esattezza) dalla terza classificata,  che non gli consente (così come recita il regolamento) l’accesso alla post-season. Anche per il team del sempre verde Paolo Dell’Oste vale lo stesso discorso del Maleventum, la stagione è da considerarsi sicuramente positiva. Una società che ha sposato la politica dei giovani da valorizzare cresciuti nel proprio settore giovanile, giovani che sicuramente offrono una garanzia di continuità per il futuro, e che sono il fiore all’occhiello di un’associazione sportiva che da anni s’impegna e promuove la disciplina del calcio a 5 in città.

CONDIVIDI