Bucchi: “Pubblico straordinario e grande calcio”. E dice come affronterà il ritorno

759

Cristian Bucchi avrebbe desiderato una serata diversa ma si dice consapevole che non tutto è perduto in ottica qualificazione. Il suo Perugia ora dovrà però necessariamente battere il Benevento al Curi per staccare il biglietto per la finale play off. Queste le dichiarazioni del tecnico biancorosso al termine del match del Vigorito.E’ stata una bellissima serata, con un pubblico davvero eccezionale. Purtroppo è andata male a noi, ma abbiamo un’occasione per rifarci, vincere e passare il turno”. 

Turno preliminare – “Giocarlo può toglierti qualcosa fisicamente ma ti dà tanto mentalmente. Il Benevento ha tratto vantaggio dalle emozioni dell’ultima partita, mentre noi siamo rimasti alle emozioni del campionato”

Errore difensivo – “Non faccio caso a chi ha sbagliato, perché l’errore è stato commesso per seguire la mia idea di calcio. Voglio che l’azione parta sempre da dietro. Siamo sempre stati una grande squadra perché non abbiamo mai cercato il colpevole, siamo sempre usciti fuori dalle difficoltà in modo encomiabile. Lo faremo anche stavolta”.

Analisi – “E’ stata una gara bellissima, giocata a viso aperto, ma abbiamo trovato una difesa imbottigliata dopo il vantaggio di Chibsah. Anche a Perugia troveremo una squadra compatta, pronta a difendere un vantaggio finora prezioso. Chi arriva a questo punto però deve essere disposto a vincere ogni partita. Non mi preoccupa giocare per vincere, lo abbiamo fatto anche stasera. E’ una gara secca, confidiamo nel nostro pubblico per vincerla”.

 

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...