Boscaglia, lo “scippo” di Viola e il passato: “Ho ringraziato Vigorito, ma ho scelto Novara”

329

Conferenza stampa pre-partita per Boscaglia che ha presentato il prossimo impegno tra il suo Novara e il Benevento. Questi i temi affrontati dal tecnico dei piemontesi che ha parlato anche di Viola, Baroni, Buzzegoli e Vigorito.

Recuperi – “Calderoni domani è disponibile, ma dobbiamo valutare se farlo giocare o meno. Cinelli invece è a disposizione, convive con questo piccolo dolore al ginocchio. Casarini ha svolto differenziato ma solo per precauzione, aveva avuto un piccolo problema alla schiena”.

Momento – “Sono contento perché ho tutta la rosa a disposizione ad eccezione di pochissimi elementi. Siamo felici di potercela giocare al completo ma ogni valutazione sarà fatta solo domani dopo il risveglio muscolare mattutino. Ho già idee chiare sulla formazione, ma voglio riservarmi le scelte all’ultimo momento”

Rientro – “Troest è un giocatore importante, uno di cui non si può fare a meno. La sua prestazione come minimo è sempre sufficiente. E’ esperto, conosce il ruolo e sa cosa voglio da lui”.

Tour de force – “Quando ci sono 3 impegni ravvicinati è fondamentale lavorare per tenere alto il carico adrenalinico e il livello di attenzione. Viola è tra i giocatori più impiegati da me quest’anno, ma ha ricevuto un’offerta importante e l’ha accettata, siamo rimasti in buoni rapporti sia con lui che con Daniele (Buzzegoli, ndr), rivederli sarà un piacere. Baroni è una persona a modo, merita una panchina importante come quella del Benevento, io ho ringraziato il presidente Vigorito per aver pensato anche a me in estate ma la vita è fatta di scelte, e io sono felicissimo di aver scelto Novara.”

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...