Baroni e Liverani, pochi cambi per dare continuità ai risultati (PROBABILI FORMAZIONI)

88

Una volta tanto nel Sannio in tanti avranno gioito per un gol dell’Avellino. I lupi ieri sera hanno frenato la corsa del Frosinone pareggiando al “Matusa“, dando di fatto alle pretendenti alla promozione e ai play off la possibilità di poter accorciare il passo questa sera rispetto all’attuale capolista. Saranno dieci le sfide in programma a partire dalle 20:30. SpalNovara e VeronaSpezia le gare più significative per le zone nobili della graduatoria, mentre tra i diversi testa-coda in programma ci sarà anche quello che riguarderà il Benevento, impegnato al “Vigorito” contro la Ternana.

QUI BENEVENTO – Ritrovato il successo contro lo Spezia, i giallorossi proveranno a conquistare altri tre punti che in casa mancano da quasi due mesi (BeneventoLatina 2-1). Baroni dovrebbe operare pochi cambi rispetto all’undici ammirato in Liguria. Confermato il 4-3-3, le novità davanti a Gori dovrebbero essere rappresentate dai ritorni di Lopez e Venuti dal primo minuto ai fianchi di Lucioni e Camporese. A metà campo Buzzegoli vertice basso, con Eramo e Del Pinto mezzali. Non bisogna tuttavia escludere un possibile reinserimento di Chibsah viste le tre partite ravvicinate. In avanti scelte obbligate per Baroni. Melara prenderà il posto dello squalificato Cissè, andando a completare il tridente con Ciciretti e Ceravolo. Ancora fuori causa Falco, il trequartista giallorosso non ha recuperato e non è stato convocato al pari di Cragno, Padella, Bagadur, Pajac e Puscas.

QUI TERNANA – Dopo aver fatto tappa in provincia di Como e a Roma, la Ternana è arrivata ieri a Benevento forte del successo sul Novara, il terzo in quattro partite per Liverani. L’ex centrocampista della Lazio ripartirà proprio dalla sfida del “Piola“, presentando un 4-3-1-2 molto simile a quello di sabato scorso. Il pacchetto arretrato sarà composto da Aresti in porta, il sannita Meccariello al fianco di Diakitè, l’ex Zanon a destra e Germoni a sinistra. Quest’ultimo dovrebbe essere preferito a Rossi, mentre al centro la sorpresa potrebbe essere rappresentata dal rientro di Valjent. Ballottaggio anche a metà campo, dove Defendi appare in vantaggio rispetto a Coppola per completare la linea a tre con Ledesma e Petriccione. Falletti sarà il trequartista, pronto a innescare Avenatti e Palombi. Nulla da fare per Di Noia, il mancino non verrà rischiato e salterà il match come Della Giovanna, Di Livio, Masi, Dugandzic e Acquafresca.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.