Di Carlo abbraccia un rientro. Strega alla ricerca della formula magica (PROBABILI FORMAZIONI)

46

Nessun anticipo di campionato ma ben tre posticipi in questo dodicesimo turno che si chiuderà lunedì sera, ore  20:30, con la sfida tra Spal e Avellino. Domani, invece, scenderanno in campo VeronaTrapani (15:00) e VicenzaPerugia (17:30). Otto, dunque, le gare in programma questo pomeriggio con il Benevento alla ricerca di un successo che manca dal 1° ottobre (1-0 al Novara). Tre sconfitte e un pareggio hanno segnato il cammino della truppa di Baroni, attesa dal confronto con uno Spezia reduce dal pari col Cittadella e avanti di due punti in classifica.

QUI BENEVENTO – Consueto 4-2-3-1 per Baroni che cambierà qualcosa rispetto alla sfida di Trapani. Questa volta il tecnico fiorentino non rinuncerà a un “cervello” in mezzo al campo e allora spazio a Buzzegoli al fianco dei muscoli di Chibsah. In avanti rischia Melara, al cui posto è pronto a essere rispolverato Pajac, atteso da una prestazione convincente per scacciare via i dubbi sul proprio conto. Saranno invece confermati Falco e Ciciretti nel tridente alle spalle di Ceravolo. Puscas ha infatti recuperato ma tornerà eventualmente utile in corso d’opera. La difesa, salvo sorprese dell’ultimo momento, dovrebbe essere la solita. Fiducia dunque a Venuti, Padella, Lucioni e Lopez davanti a Cragno. Fuori causa Cissè, fermato per due turni dal Giudice Sportivo, e Jakimovski, infortunato.

[soccer-action id=”1″]

QUI SPEZIADi Carlo non verrà a fare barricate al “Ciro Vigorito”. E’ questa, per lo meno, la sensazione in merito a uno Spezia che dovrebbe schierarsi col 4-3-3. L’allenatore ligure dovrà sciogliere diversi dubbi di formazione. In difesa, ad esempio, è favorito Valentini su Datkovic per andare a formare la coppia centrale insieme a Terzi. De Col e Migliore saranno i due terzini davanti a Chichizola. A centrocampo torna Sciaudone dopo la squalifica e si prende un posto da titolare. Certa la presenza di Pulzetti, mentre Errasti è in vantaggio sul rientrante Signorelli. Due certezze anche in avanti, vale a dire Nenè e Più. La terza e ultima maglia se la contenderanno in tre: Granochè (favorito), Vignali e Baez. Indisponibili Mastinu e Piccolo.

[soccer-action id=”8″]

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.