Benevento – Salernitana 1-2.

442

benevento_salernitana

Rete: 45′ pt Guazzo (S), 14′ st Mancosu (B), 20′ st Guazzo (S)

Benevento (4-3-3): Baiocco; Zanon, Milesi, Signorini, Som; Di Deo (23′ st Altinier), Vacca (8′ st Montiel), Espinal; Mancosu, Evacuo, Campagnacci (26′ st Buonaiuto).
A disp.: Gori, Anaclerio, Agyei, De Risio.
All.: Carboni.

Salernitana (4-3-1-2): Iannarilli; Luciani, Siniscalchi, Tuia, Piva; Montervino (37′ st Capua), Perpetuini, Volpe; Foggia; Ginestra (26′ st Mendicino), Guazzo (23′ st Sbraga)
A disp.: Berardi, Chirieletti, Ricci, Mounard.
All.: Perrone.

Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto della sezione AIA di Lecce.
Assistenti: Sigg. Mohamed Mahmoud Atta Alla Mostafa della sezione AIA di Roma 1 e Nicola Croce della sezione AIA di Fermo.
Ammoniti: 11′ pt Signorini (B), 24′ pt Montervino (S), 12′ st Siniscalchi (S), 14′ st Mancosu (B), 21′ st Montiel (B)
Espulsi:
Angoli: 9-0 (Pt 6-0)
Recupero: Pt 1′ St 3′.

Le azioni del primo tempo:

1′ Ginestra ci prova subito dai 30 metri, palla alta sulla traversa.

2′ Evacuo riceve palla in area, viene atterrato, ma l’arbitro fa segno di rialzarsi, niente calcio di rigore.

3′ Campagnacci servito in area, tira immediatamente di destro, il diagonale va ad un metro lontano dal secondo palo.

10′ Som crossa in mezzo, all’impatto col pallone arriva Espinal che anticipa Evacuo, e di testa manda fuori.

11′ Ammonito Signorini per fallo di mano a centrocampo, era involontario visto che il giocatore ha preso la sfera mentre era
in scivolata.

12′ Ginestra lancia in area Volpe, tutto solo davanti a Baiocco, ma il centrocampista salernitano non riesce a coordinarsi e
colpire il pallone che finisce tra le braccia del portiere sannita.

13′ Punizione per la Salernitana, palla passata a Tuia che dai 30 metri prova la conclusione di destro, ma è solo potenza,
visto che la direzione non c’è e finisce di molto a lato, a fondo campo.

22′ Numero di Som sulla sinistra, il terzino giallorosso supera due avversari e crossa in mezzo, ad intervenire sul pallone è
Mancosu che si tuffa di testa, ma la palla finisce di poco a lato.

23′ Volpe ci prova di sinistro da fuori area, Baiocco respinge coi pugni.

24′ Ammonito Montervino per fallo a centrocampo.

28′ Som rimasto dietro per la battuta del calcio d’angolo, lancia avanti in area per Evacuo che tenta il pallonetto di testa,
ma Iannarilli para tranquillamente.

29′ L’arbitro non ferma il gioco per un netto fallo di mano ad opera di Montervino, il capitano granata era già stato
ammonito qualche minuto prima.

34′ Guazzo riceve palla dalle retrovie e calcia al volo in area, conclusione che finisce fuori.

39′ Azione corale della Salernitana, chiusa infine da Ginestra che da fuori area tenta la conclusione di destro, poi parata
agevolmente da Baiocco.

45′ Punizione inesistente per la Salernitana, cinque metri fuori dell’area di rigore, a battere va Ginestra che prende la
barriera, sulla ribattuta la palla viene rimessa in area di testa da Perpetuini, palla a Ginestra che sempre d testa serve
per l’accorrente Guazzo che in scivolata di destro, anticipa Baiocco in uscita. 1-0 per gli ospiti.

Un minuto di recupero.

Un Benevento senza idee, attacca ripetutamente, con ben 6 calci d’angolo a favore, ma di conclusioni pericolose in porta non
se ne riescono a vedere. Sulle fasce grande lavoro dei due terzini Som e Zanon, soprattutto del primo, ma purtroppo i loro
cross sono inefficaci. L’arbitro Pezzuto si dimostra invece un incompetente, chiamando falli che non ci sono, non ammonendo
poi per la seconda volta il capitano della Salernitana che la prende nettamente di mano; in più ad inizio partita l’arbitro
nega un rigore ad Evacuo, un rigore parso alquanto plateale. Per completare l’opera poco prima della fine dei primi 45′,
Pezzuto assegna una punizione inesistente alla Salernitana, sugli sviluppi della quale, la Salernitana riesce ad andare in
vantaggio.

Le azioni del secondo tempo:

8′ Primo cambio del match: esce Vacca ed entra Montiel.

12′ Ammonito Siniscalchi per aver atterrato Montiel.

13′ Punizione di Montiel che prende la barriera, sulla palla che si impenna, Signorini in area si coordina per effettuare una rovesciata che però finisce a lato.

14′ Palla in area per Evacuo, questi di tacco serve Campagnacci che non trova lo spazio per tirare e passa quindi a  Montiel, questi scarta il diretto avversario, ma non trovando anche lui lo spazio per la conclusione, passa dietro a Mancosu che aveva tutta la porta libera, il trequartista giallorosso spara in rete e pareggia. Nell’esultanza si toglie anche la maglietta e l’arbitro lo ammonisce.

19′ Ammonito Montiel per fallo su Volpe.

20′ Lancio lungo per Guazzo che sul filo del fuorigioco si trova tutto solo davanti a Baiocco, il portiere perde il tempo, si fa dribblare e per l’avanti granata è un gioco da ragazzi depositare la sfera in rete 2-1 per la Salernitana.

23′ Doppio cambio: esce il mattatore del match Guazzo, ed entra Sbraga al suo posto, Perrone vuole coprirsi di più dopo il vantaggio inserendo un difensore.
Per il Benevento esce Di Deo ed entra Altinier. Un attaccante per un centrocampista.

26′ Esce Ginestra ed entra Mendicino per la Salernitana, per il Benevento esce Campagnacci ed entra Buonaiuto.

30′ Cross dalla destra in area, Signorini gira di destro in porta, miracolo di Iannarilli che si distende e respinge quel tanto che basta in calcio d’angolo.

34′ Foggia di sinistro ci prova dalla trequarti, vedendo fuori dai pali Baiocco, la palla scende e coglie la traversa, la difesa poi libera.

37′ Ultimo cambio della partita: esce Montervino, ed entra Capua.

38′ Punizione di Mancosu, palla in area per Milesi che indirizza la sfera di testa in porta, ma Iannarilli non si fa trovare impreparato e la blocca.

41′ Cross di Montiel dalla destra, Evacuo in area si tuffa di testa, ma non riesce ad arrivare puntuale all’appuntamento col pallone.

44′ Montiel dai 35 metri ci prova di destro ma la palla sfiora il palo alla destra di Iannarilli.

L’arbitro segnala solamente 3 minuti di recupero, nonostante le sostituzioni e le interruzioni di gioco.

Finita.
La Salernitana mai sconfitta in trasferta in questo campionato continua la propria imbattibilità espugnando il campo del Benevento. I padroni di casa non sembrano mai avere un’idea distinta di gioco, affidandosi agli “estri” dei due terzini. Le cose nella ripresa sembrano cambiare leggermente con l’inserimento di Montiel che è protagonista nell’azione del pareggio di Mancosu. Su una disattenzione difensiva Guazzo ha tutto il tempo di raddoppiare.
Dopo il raddoppio Perrone cambia le carte in tavola, facendo uscire il duo d’attacco e coprendosi di più con uno schieramento ad una sola punta. Purtroppo gli sforzi del Benevento non hanno alcun esito, l’assedio fatto alla retroguardia granata è sterile come il risultato dei calci d’angolo a favore: 9-0 e nessuno di questi è stato utile alla causa.
Le due squadre a fine partita vanno entrambe a salutare i propri tifosi, però i giocatori del Benevento sebbene applaudano al proprio pubblico vengono subissati di fischi da questi.
C’è aria di forte contestazione in area giallorossa, e non è tanto peregrina l’idea di un cambio alla guida tecnica della squadra, in evidente crisi di risultati da diverse giornate.
La Salernitana con questa vittoria raggiunge a 12 punti in classifica lo stesso Benevento. Prossima gara dei giallorossi in quel di Frosinone.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.