Benevento e Salernitana, ripresa con vista derby

39

Meglio godersi un giorno in più di riposo, cercando di eliminare le scorie delle ultime, impegnative settimane. Marco Baroni e Giuseppe Sannino devono aver avuto lo stesso pensiero quando hanno deciso di concedere a Benevento e Salernitana 24 ore supplementari di relax. L’impegno slittato a domenica, del resto, lo consentiva e allora giallorossi e granata si sono ritrovati solo oggi nei rispettivi quartieri generali per preparare il prossimo confronto, il secondo ma a campi invertiti di questa nuova stagione. Dopo il pareggio in Coppa Italia, con qualificazione decisa ai rigori in favore dei salernitani, questa volta sarà campionato e l’umore con il quale le squadre si presenteranno in campo all’Arechi sarà decisamente diverso.

Coppa Italia 2016/17
Coppa Italia 2016/17

Vola il Benevento e l’entusiasmo che si registra dalle parti del Vigorito testimonia il buon andamento di Lucioni e compagni. In casa della Salernitana gli Stregoni non saranno soli potendo contare sui 2.200 tifosi che hanno preso d’assalto le ricevitorie per assicurarsi un tagliando per domenica. Entusiasmo che facilmente si riversa su una squadra andata oltre le più rosee aspettative e ormai pronta a tornare a lavorare al completo. De Falco e Puscas non dovrebbero riservare sorprese e per il derby saranno regolarmente a disposizione di Baroni. Il tecnico fiorentino, allora, presterà maggiori attenzioni a Falco dopo l’inaspettato forfait con il Novara. Se l’ex Cesena dimostrerà di essere pienamente recuperato, domenica si riprendere posto e maglia da titolare nel 4-2-3-1 ammirato nelle fase iniziali del campionato.

Situazione diversa per Sannino che si gioca una buona fetta di panchina dopo aver collezionato appena sei punti in sette giornate. L’allenatore di Ottaviano dovrà fare i conti con una difesa spuntata. Certa la defezione di Schiavi, fermato per due turni dal Giudice Sportivo, si attende per oggi il responso sull’entità dell’infortunio di Tuia, altro sicuro assente. Possibile ipotizzare allora un ritorno alla linea a quattro con la coppia BernardiniMantovani al centro. Variazione che si ripercuoterebbe sul resto della formazione da opporre al Benevento. A metà campo, ad esempio, reclamano spazio sia Busellato che l’ex Zito. A spingere la squadra, infine, il pubblico delle grandi occasioni. Previsti circa 15mila tifosi della Salernitana per il derby che chiuderà l’ottava giornata di serie B.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.