Benevento – Salernitana 0-0. Tabellino.

918

ATTERRAMENTO MAROTTA

 

Benevento (4-4-2): Pane; Celjak, Scognamiglio, Lucioni, Som (dal 21′ Pezzi); Melara, Agyei, Doninelli, Alfageme (dal 69′ Campagnacci); Eusepi (dal 71′ Mazzeo), Marotta.
A disp.: Layeni, Padella, Bassini, Kanouté.
All.: Brini.

Salernitana (4-3-1-2): Gori; Colombo, Lanzaro, Tuia, Pezzella (dal 71′ Franco); Pestrin, Favasuli, Volpe; Calil (dal 62′ Mendicino), Negro (dal 69′ Bovo), Nalini.
A disp.: Russo, Trevisan, Giandonato, Castiglia.
All.: Menichini.

Arbitro: Sig. Giuseppe Cifelli della sezione AIA di Campobasso
Assistenti: Sigg. Damiano Margani della sezione AIA di Latina e Samuele Garavaglia della sezione AIA di Novara.
Angoli: 4-0 per il Benevento (Pt 2-0).
Ammoniti: 21′ Agyei (B), 45′ Pestrin (S), 47′ Colombo (S), 53′ Tuia (S), 57′ Marotta (B), 88′ Campagnacci  (B).
Espulso: 79′ Colombo (S).
Recupero: Pt 1’; St 5’.
Spettatori: 4613 paganti, di cui 1770 abbonati, per un totale di 6383.

Big match della 9a giornata di Lega Pro girone C, Benevento e Salernitana alla fine dei 90′ si sono annullate, e nessuna delle due squadre ha prevalso nettamente sull’altra.
Una partita molto equilibrata, in cui le due compagini si specchiavano nel modo di giocare, anche se vere e proprie trame di gioco abbiamo faticato a vederle.
Tiri in porta da parte del Benevento? Nessuno, l’ex di turno, Ghigo Gori è stato alquanto inoperoso.
Tiri in porta da parte della Salernitana? Qualcuno, ma niente che ha mai impensierito il portiere giallorosso Pane.
A farla da padrone nella nostra cronaca, sono due episodi dubbi, entrambi a favore dei padroni di casa, ed entrambi nell’area granata: al 16′ Som scambia con Marotta sulla trequarti, l’attaccante sguscia poi tra due avversari e filtra il pallone in area per Eusepi, il numero nove giallorosso viene atterrato platealmente da Tuia in area, ma l’arbitro Cifelli (vecchia conoscenza del popolo giallorosso…) non concede la massima punizione.
L’altro episodio avviene nella ripresa, al 49′ con Gori che trattiene Marotta nell’area piccola, entrambi erano già a terra, e l’arbitro vede tutto al contrario, chiamando la punizione a favore del portiere della Salernitana.
Se proprio vogliamo trovare qualche occasione di stampo giallorosso, segnaliamo un contropiede avvenuto al 53′ con Melara che entra in area e “spara” forte col destro su Gori che salta per deviare la conclusione che finisce però fuori; e un colpo di testa di Scognamiglio su calcio d’angolo: la sua direzione è completamente sballata e aiuta la difesa salernitana a liberare l’area.

Entrambe le squadre restano così appaiate a 19 punti in testa alla classifica, tallonate dal Catanzaro che dopo la vittoria casalinga contro l’Ischia per 2-1 si ritrova a 17 punti terzo in classifica.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.