Contro lo Spezia il Benevento ritrova “l’arbitro della neve”

111

Di tempo ne è passato. Lui, l’arbitro, di strada ne ha macinata, noi, il Benevento, ci abbiamo impiegato un po’ più di tempo ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Sabato torneranno infatti a incrociarsi le strade di Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta e dei giallorossi. Spetterà al fischietto pugliese dirigere il match valevole per la dodicesima giornata di campionato tra la truppa di Baroni e lo Spezia di Di Carlo.

Abbattista tornerà a calcare l’erba del “Ciro Vigorito” dopo averlo fatto per l’ultima volta nella stagione 2011/12. Due i precedenti in quella annata, contro Sorrento (vittoria per 1-0 con gol di Cipriani) e Ternana (sconfitta per 0-2 per effetto delle reti di Nolè e Miglietta), entrambe valevoli per il torneo di Prima Divisione. Con le Fere, come molti ricorderanno, la sfida in programma al Vigorito di lunedì alle ore 20.45 fu anticipata alle 15 per neve (evento unico nel suo genere nella storia recente della Strega) con i giallorossi costretti anche a svolgere la rifinitura al Palatedeschi a causa delle condizioni climatiche avverse.

arbitro-eugenio-abbattista-di-molfettaAl termine di quella stagione, Abbattista venne promosso alla Can B, esordendo tra i cadetti in occasione della sfida RegginaPro Vercelli, 1-0 il risultato finale. L’ascesa del fischietto pugliese non si è arrestata nonostante un grave incidente automobilistico di cui è rimasto vittima lo scorso 8 marzo. Proprio nei pressi dell’uscita autostradale per Benevento, la sua macchina andò a sbattere contro un tir e a risultare decisivo fu il tempestivo intervento di un operatore della croce rossa Ciro Carbone, tifoso tra l’altro dell’Avellino. Abbatista, intanto, aveva già debuttato in serie A nella stagione 2014/15 dirigendo SampdoriaCagliari (2-0).

Gli assistenti saranno invece Marco Citro di Battipaglia, di scena a Benevento nella sfida con la Pro Vercelli, e Lorenzo Gori di Arezzo, alla sua prima designazione con i giallorossi. Il quarto uomo, infine, sarà Antonio Di Martino della sezione di Teramo.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.