Benevento come i gamberi: 10 passi indietro rispetto alla gara con la Samp

102

Arriva l’ennesima sconfitta, Bologna 3 Benevento 0. Salvezza sempre più distante e morale dei giocatori a terra. beneventoSecondo tempo con atteggiamento troppo arrendevole e il Bologna dilaga. C’è bisogno di fare di più…

Venivamo da due buoni risultati, ma ieri ci sono stati dei passi indietro. Con la Sampdoria i giallorossi fecero una grandissima partita, un gioco spumeggiante, i blucerchiati non fecero assolutamente niente. Per quanto riguarda ieri si è sentita decisamente la mancanza di Lucioni, con molta deconcentrazione nel reparto arretrato, mancava l’uomo che di testa, sia mentalmente che fisicamente, combinasse qualcosa di buono lì dietro.

benevento
Gol di Destro, con Belec incerto sull’uscita

Billong che in teoria avrebbe dovuto sostituirlo nel terzetto difensivo, che aveva fatto una buona impressione contro la Samp, contro il Bologna non è stato granché, ma come lui anche tanti altri tra i giocatori sanniti non lo sono stati. Prendiamo ad esempio il portiere Belec, che sebbene abbia fatto un paio di buone parate, all’inizio su colpo di testa di Verdi e successivamente su Mbaye sugli sviluppi di un angolo, si è dimostrato molto indeciso nelle uscite. Purtroppo per noi, Verdi ha detto di no al Napoli, e ha pensato bene di mettere la sua firma in calce su questa partita con due assist per le prime due reti. Per quel che riguarda la terza rete di Dzemaili, il Benevento ormai si era già arreso e l’ha lasciato letteralmente libero di prendere la mira e di calciare in porta.

benevento
Gol di De Maio, Costa sempre presente nelle vicinanze

Forse poteva cambiare qualcosa nel primo tempo, se quel palo colpito da Guilherme a porta vuota fosse entrato, il brasiliano ha fatto una discreta impressione per essere all’esordio assoluto nel campionato italiano. Il Bologna poi, andato una volta in vantaggio, ha fatto la partita che gli piace giocare, ovvero ripartire in contropiede per andare all’attacco della porta avversaria, d’altronde è anche la squadra che ha fatto più gol con questa “strategia”.
Se il Benevento fosse andato prima in vantaggio, a quel punto il Bologna avrebbe dovuto fare la partita, e le cose sarebbero potute cambiare. L’esperienza nelle piccole cose si è vista tra le due squadre, e il Benevento ieri si è dimostrato ancora non pronto per questa serie A, nonostante tutti i cambi che sta facendo in questo mercato di riparazione, la squadra è ancora acerba.

benevento
Passo a due tra Verdi e Costa

Tra le possibili uscite in chiave calciomercato, segnaliamo poi la possibile cessione in serie B di Memushaj che ha addirittura giocato titolare tutta la partita, prima del possibile addio. Al Benevento per la posizione di classifica in cui si trova dovrebbe vincere tutte le partite possibili, ma il pareggio ieri a Bologna, risultato per cui è sembrato stessero giocando i giallorossi sarebbe comunque potuto andare bene per De Zerbi e i suoi giocatori. Peccato! Ora ci sarà un’altra trasferta, la seconda consecutiva, allo stadio Olimpico Grande Torino contro i granata.

Per commentare la nostra valutazione della partita tra felsinei e sanniti, ma anche per vedere cosa abbiamo pensato del big match di ieri sera tra Inter e Roma, veniteci a trovare sul nostro canale Youtube, o scriveteci sulla nostra pagina Facebook di Quelle Iene sul Tubo, ciao a tutti, e sempre forza Benevento!