Benevento, ora manda in “Bianco” il Carpi

337

Partire col piede giusto è importante e Baroni sa bene quanto sia stato fondamentale battere la Spal. Rotto il ghiaccio con la serie B, adesso il suo Benevento potrà affrontare con minori pressioni i suggestivi confronti con Carpi e Verona, formazioni costruite per muovere l’assalto immediato alla A dopo la retrocessione. Muoveranno un passo alla volta Lucioni e compagni, iniziando dalla sfida di domani sera a Modena. In terra emiliana gli stregoni si ritroveranno faccia a faccia con l’undici di Castori di cui l’ex Raffaele Bianco ne è diventato leader. Il centrocampista di Aversa ha bagnato nel migliore dei modi il proprio debutto stagionale, realizzando il gol del definitivo 0 a 2 in casa del Vicenza.

Esultanza Bianco contro VicenzaSei stagioni dopo ecco riproporsi l’amarcord in tinte giallorosse. Era un Bianco giovane ma già con un cospicuo bagaglio di esperienze, maturate tra Juventus, Modena, Bari e Piacenza, quello che si affacciava all’ombra della Dormiente. Agatino Cuttone, sostituito poi da Galderisi, si affidava al 22enne casertano per garantirsi corsa e fosforo a centrocampo. L’annata scivolò via con un secondo posto alle spalle della Nocerina e soprattutto con l’ennesima delusione play off per mano della Juve Stabia. Proprio contro le vespe si registrò l’ultima delle 26 apparizioni di Bianco in giallorosso, prima del rientro alla Juventus e della parentesi allo Spezia.

Dal campionato 2012/13, infatti, Bianco si è legato al Carpi, società con la quale ha un contratto in scadenza nel 2018. Con i biancorossi ha scalato le categorie, passando dalla Lega Pro alla serie A in appena quattro stagioni. Un legame forte, quello tra società e giocatore, testimoniato dalla fascia di capitano e consolidatosi probabilmente quando gli emiliani decisero di puntare sul giocatore dopo la squalifica di sei mesi (inizialmente la richiesta era di tre anni e sei mesi) dovuta al calcio scommesse.

Ci sarà dunque un ex giallorosso a guidare il Carpi all’assalto del Benevento domani sera al “Braglia” di Modena. Messa da parte l’emozione dell’esordio, però, gli uomini di Baroni proveranno a togliersi la prima soddisfazione lontano da casa cercando di mandare in “bianco” una delle favorite alla promozione.

Fonte foto: www.legab.it

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.