Benevento, non disperare: dal weekend anche buone notizie

416

Poteva andare meglio, ma il turno 27 di serie B ha anche il suo rovescio positivo se guardato con gli occhi della Strega. Certo, le vittorie di Spal e Frosinone balzano all’occhio come i risultati più importanti, quelli che certificano un allungo dei ciociari in vetta e un sorpasso della Spal proprio alla squadra di Marco Baroni, ma la giornata appena andata in archivio presenta anche qualche buona notizia. Il Verona, ad esempio, con la sconfitta del Matusa resta appaiato ai sanniti a quota 46 punti, due soli in meno rispetto alla seconda piazza che vale la promozione diretta. Alle spalle del quartetto l’unico ad accorciare le distanze è stato il Bari proprio in virtù della vittoria del Vigorito. Sia il Perugia (contro la Spal) che il Cittadella (nell’anticipo di Brescia) hanno perso, così come lo Spezia caduto a Novara e raggiunto dall’Entella.

Attualmente, dunque, il Benevento è a +8  sulla nona posizione e a +6 sulla quinta che, lo ricordiamo, costringerebbe a disputare un turno preliminare nei play off insieme alla sesta, la settima e l’ottava. Prematuro ragionarci ora, ma indispensabile tenerlo presente per seguire l’andamento del torneo con una certa logica. Nei bassifondi successi preziosi per Pro Vercelli, Trapani e Latina. All’Avellino, invece, l’onore di aver ribaltato una situazione di grande difficoltà: ottavo risultato utile consecutivo e zona play off ora a soli tre punti (i play out distano 6). Ai biancoverdi, con le vittorie, è tornato anche l’ottimismo. Non si può dire lo stesso della Salernitana che con la sconfitta di Trapani resta a quota 32, a metà del guado tra la zona rossa e l’oasi tranquilla del centro-classifica.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...