Benevento Napoli, l’ennesima “Mai una gioia” di questo campionato eppure…

124
benevento
De Zerbi perso nei meandri delle sue strategie tattiche

Il derby campano Benevento Napoli si è rivelata l’ennesima “mai una gioia” di questo campionato, ma a dir la verità questa partita ha regalato diverse emozioni ai tifosi giallorossi, con un Benevento partito benissimo: mister De Zerbi ha cacciato fuori dal cilindro quella novità tattica dei tre davanti che non davano punti di riferimento alla retroguardia del Napoli. Una scelta studiata per giocare in contropiede con giocatori veloci tipo D’Alessandro. Nel primo quarto d’ora i giallorossi hanno tentato più volte la via della rete, ma a livello di precisione hanno difettato come spesso è capitato in questo campionato.

benevento
Coda, uno dei due sopravvissuti della sfida del San Paolo

Nonostante il mercato di gennaio abbia radicalmente cambiato l’aspetto della squadra piccoli errori ci sono sempre, basti dire che rispetto alla partita d’andata, degli 11 scesi in campo, il solo Venuti ha giocato allo Stadio San Paolo, due se ci mettiamo anche Coda che ieri è subentrato nella ripresa. Qualcosa si inizia a vedere, tipo la prestazione di Sandro che ha giocato benissimo, anche se noi di Quelle Iene sul Tubo abbiamo notato una non perfetta condizione, tant’è che spesso lo si vedeva solo camminare in campo.
Il brasiliano però resta indubbiamente un giocatore di alto livello, con molto carisma tant’è che indossava la fascia di capitano, non sbagliando nessun passaggio, e difendendo bene il pallone.

benevento
DJURICIC!!! Che ti sei mangiato!!!

Il Napoli sinceramente non ha fatto una partita degna della sua fama, e a fine primo tempo stava anche subendo la rete del pareggio se non fosse stato per l’errore di Djuricic. Comunque si sono visti degli sprazzi di calcio tipo la traversa di Insigne, il gol di Mertens sul quale abbiamo ancora dubbi riguardo la volontarietà del gesto tecnico, ma resta una bella rete. Il Benevento nella ripresa si è dimostrato pericoloso in poche occasioni, avrebbe potuto riaprire la partita su quel rigore che era netto, ma che poi è stato annullato per fuorigioco dal VAR. Risultato giusto per il Napoli, meno per il Benevento che ora dovrà affrontare la difficile trasferta allo stadio Olimpico contro la Roma che sarà priva di due importanti elementi a centrocampo, entrambi squalificati (Pellegrini e Nainggolan).

benevento
Sagna verifica che nessuno importuni sua moglie in tribuna vip

Ora i giallorossi a 13 punti dalla zona salvezza dovranno fare il possibile per vincerle tutte, sperando che come Sandro, anche l’ultimo acquisto, Sagna dimostrerà tutta la sua esperienza, le sue capacità tecniche, per la possibile salvezza della squadra sannita. Tour de force con Roma, Fiorentina e Inter, inframezzate dagli scontri diretti, entrambi in casa contro Crotone e Verona.
Vi salutiamo, e vi raccomandiamo di contattarci sulla nostra pagina Facebook e di iscrivervi al nostro canale Youtube per restare sempre aggiornati sulle ultime novità del mondo del calcio.