Benevento di misura sul Livorno ultimo in classifica con gol di Coda. Insigne il migliore.

75

Dopo due settimane di pausa e due sconfitte consecutive, il Benevento torna a giocare tra le mura amiche sperando di vincere contro il Livorno ultimo in classifica. Alla fine con molte difficoltà e soprattutto con il portiere avversario Mazzoni il migliore dei suoi, i giallorossi riescono ad avere ragione della Cenerentola del campionato grazie ad uno spunto di Insigne che si procura un rigore che viene poi realizzato da Coda.

beneventoPUGGIONI 6,5 – Ordinaria amministrazione nel primo tempo, in più non soffre di incertezze come visto in altre gare casalinghe, vedi Lecce e Foggia. Nella ripresa con il Livorno a trazione anteriore con il doppio centravanti, viene messo maggiormente in difficoltà, continuando però a mantenere alta la soglia della concentrazione.

MAGGIO 6,5 – Il Livorno non attacca quasi mai dalla sua parte, e il capitano giallorosso ha quindi modo di provare a dare una mano con le sue discese, soprattutto sul finire di gara dove fa anche un assist per Coda.

VOLTA 6,5 – A turno assieme a Billong, si dividono la marcatura dell’unico attaccante labronico Giannetti. Nella ripresa con l’entrata di Raicevic e Kozak sia lui che il compagno di reparto vedono aumentare la pericolosità dell’attacco del Livorno, dovendo quindi fare maggiore attenzione.

BILLONG 6 – Nessun problema per il gigante francese nel primo tempo durante il quale ha anche modo di cercare la via della rete, ma il palo che prende sugli sviluppi di un angolo lo vede in fuorigioco.

LETIZIA 6 – Si vede che è a suo agio sulla fascia sinistra, e il nostro Frecciarossa in più di un’occasione prova ad alimentare le azioni offensive dei compagni. Tutt’altra cosa rispetto a Di Chiara.

TELLO 6,5 – Al di là della brutta prestazione a Pescara, il centrocampista colombiano risulta sempre uno dei migliori nel reparto centrale giallorosso. Bucchi non può esimersi dal metterlo titolare per via del dinamismo e qualità che porta in dote.

VIOLA 6 – Lontano dalla brutta copia vista nelle ultime gare, il regista sannita dà di nuovo buona prova di sé, sfiorando anche la rete su una bella punizione battuta nella ripresa prima del vantaggio del Benevento.

BANDINELLI 6 – Torna titolare a centrocampo e si rivede il Bandinelli visto all’esordio con la maglia giallorossa: tanta legna e anche qualche giocata in chiave offensiva. [dal 31′ st NOCERINO 6 – Ha il merito di entrare per dare modo a Bandinelli di rifiatare un po’]

INSIGNE 7 – Tra i due esterni offensivi è quello che incide maggiormente sull’economia della partita; nel primo tempo effettua anche un bel cross stesso per Buonaiuto che di testa impegna Mazzoni. Nella ripresa su un lancio da dietro prende palla e si infila in area tra due difensori, uno lo tira per un braccio e il giocatore napoletano guadagna un calcio di rigore. [dal 20′ st RICCI 6 – Come già visto ad inizio stagione, da subentrante sembra rendere meglio rispetto al giocare dall’inizio. Offre a Coda il cross per il possibile 2-0]

CODA 6,5 – All’inizio in due occasioni in combinazione con Bandinelli prova a mettere in difficoltà la retroguardia livornese, prova anche la conclusione personale ma non va. Nella ripresa sblocca il risultato su calcio di rigore, una delle sue specialità come già visto anche l’anno scorso in serie A. Cerca la doppietta di testa, ma Mazzoni gli dice di no con una grande parata.

BUONAIUTO 6 – Finalmente sembra più in palla rispetto alle precedenti partite, si rende anche più pericoloso del solito con dei colpi di testa su assist di Viola e di Insigne effettuati nel primo tempo, e sul secondo Mazzoni ancora non sa come l’ha parata. [dal 25′ st IMPROTA 5,5 – Ha modo di mettersi in evidenza su un contropiede sul quale si invola in solitaria, poi si fa recuperare e tenta il tiro in porta invece di servire meglio in area]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.