Benevento-Lecce 4-1.

244

benevento_lecce

Reti: 31′ pt Mancosu (B), 45′ pt Evacuo (B), 22′ st Mengoni (B), 27′ st Miccoli (L), 29′ st Evacuo rig.

Benevento (4-3-3): Baiocco; Zanon, Mengoni, Milesi, Som (20′ st Agyei); Vacca (33′ st De Risio), Di Deo, Mancosu; Montiel (20′ st Espinal), Evacuo, Campagnacci.
A disp.: Zummo, Frasciello, Altinier, Buonaiuto.
All.: Carboni.

Lecce (4-4-2): Perucchini; Bencivenga (5′ pt Nunzella), Vinetot, Martinez, D’Ambrosio; Bellazzini (17′ st Beretta), Parfait, Salvi, Melara; Miccoli, Ferreira Pinto (17′ st Zigoni).
A disp.: Bleve, Ferrero, Amodio, Doumbia.
All.: Moriero.

Arbitro: Sig. Pietro Dei Giudici della sezione AIA di Latina.
Assistenti: Sigg. Angelo Bonafede della sezione AIA di Bologna e Alfonso D’Apice della sezione AIA di Parma.
Ammoniti: 13′ pt Nunzella (L), 33′ pt D’Ambrosio (L) 27′ st Salvi (L), 47′ st Agyei (B)
Espulsi:
Angoli: 5-2.
Recupero: Pt 0′. St 4′.

 

Le azioni del primo tempo:

Infortunio di Anaclerio nel riscaldamento pre partita, Som al suo posto in campo, e Frasciello viene richiamato dalla tribuna per prendere posto in panchina.

3′ Calcio d’angolo per il Benevento, colpo di testa di Evacuo, Perucchini si salva. Sullo sviluppo dell’azione la palla arriva a Som che calcia di prima in porta, ma il portiere salentino non trattiene la sfera, successivamente il Benevento reclama anche un calcio di rigore, che l’arbitro però non concede.

5′ Primo cambio per gli ospiti causa infortunio, esce Bencivenga ed entra Nunzella che si posiziona a sinistra con D’Ambrosio che passa a destra al posto di Bencivenga.

9′ Ferreira Pinto dai 35 metri calcia in porta col destro, ma la conclusione è di molto fuori.

10′ Capovolgimento di fronte con Evacuo che serve di test Di Deo che entra in area calciando un diagonale di destro che sfiora l palo alla destra di Perucchini.

13′ Ammonito Nunzella per aver atterrato Campagnacci che stava tentando di entrare in area dalla destra.

15′ Miccoli servito in area calcia col destro, ma la sua conclusione viene respinta in calcio d’angolo.

21′ Errore della retroguardia ospite, ne approfiita Mancosu che tenta la conclusione a rete, ma la tempestiva uscita di Perucchini non permette al trequartista giallorosso di concludere bene a rete, palla che finisce a fondo campo.

24′ Miccoli al limite dell’area, spalle alla porta, si gira e di destro serve immediatamente per Ferreira Pinto che si inserisce e calcia al volo di destro, Baiocco para.

27′ Contropiede orchestrato da Mancosu che serve sulla sinistra Montiel, il paraguaiano entra in area e tenta la conclusione di destro, purtroppo non ci mette forza e il portiere ospite para senza problemi in presa bassa.

31′ Benevento in vantaggio: Mancosu serve sulla sinistra Montiel che poi gli ridà la sfera, Mancosu lasciato solo al limite dell’area prende le misure e con un destro rasoterra batte Perucchini che tocca pure senza riuscire a frenare la corsa della sfera in fondo al sacco. 1-0.

33′ Ammonito D’Ambrosio per aver atterrato Montiel.

42′ Punizione del Lecce dalla trequarti, palla in mezzo respinta dalla difesa, recuperata da Melara che tenta la conclusione al volo all’altezza del dischetto, palla alta in curva.

45′ Som sulla sinistra serve Mancosu che appoggia di petto a Montiel in area, questi calcia di destro, Perucchini respinge coi pugni, la palla arriva ad Evacuo che se l’aggiusta e la mette in rete, è il 2-0!

Nessun minuto di recupero, le squadre vanno a riposo con i padroni di casa in netto vantaggio sugli ospiti.

Supremazia netta del Benevento che per tutto l’arco della prima frazione di gioco ha esercitato una pressione costante con il Lecce incapace di reagire se non in sporadiche occasioni nate più dalle individualità che da un gioco corale; per il Benevento due gol più un rigore negato e altre occasioni in cui si è sfiorato il gol per un nonnulla. La difesa del Lecce è incapace di rintuzzare gli attacchi dei sanniti con il portiere che è apparso molto incerto in più di un’occasione (in special modo nelle due marcature, nella prima delle quali non è riuscito a trattenere il tiro di Mancosu, e nella seconda ha respinto debolmente sui piedi di Evacuo).

 

Le azioni del secondo tempo:

2′ Tiro di Campagnacci dalla destra, Perucchini respinge coi pugni.

10′ Montiel crossa forte dalla sinistra, in area appena entrato dalla destra arriva Campagnacci che si coordina e tira al volo di destro, la conclusione è potente e colpisce la parte alta della traversa, la palla torna in campo e la difesa leccese libera.

12′ Dal limite dell’area Vacca serve Di Deo che di sinistro calcia a rete, Perucchini ancora una volta si salva coi pugni.

14′ Cross di Zanon dalla destra, traiettoria leggermente deviata sulla quale interviene al centro dell’area Montiel, il centrocampista sannita salta per colpire di testa, ma la conclusione finisce di poco alta sulla traversa.

16′ Contropiede del Benevento, Campagnacci cambia gioco per Montiel che controlla la sfera, entra in area e calcia di destro, la palla carambola tra i centrali ospiti e viene toccata nettamente con la mano, l’arbitro fa cenno di continuare e la palla arriva fuori ‘area a Mancosu, questi dai 20 metri calcia il pallone di destro, Perucchini si tuffa ma la palla si stampa sul palo, sulla ribattuta Evacuo non è abbastanza preciso e calcia alto sulla traversa.

17′ Doppio cambio per il Lecce: escono il centrocampista esterno Bellazzini e l’attaccante Ferreira Pinto, entrano i due attaccanti scuola Milan Zigoni e Beretta.

19′ Beretta calcia di destro in porta, Baiocco si tuffa e devia quel tanto che basta con la mano sinistra, la sfera viene poi allontanata dalla difesa.

20′ Doppio cambio anche per il Benevento: esce il terzino sinistro Som ed entra il centrocampista Agyei, esce Montiel ed entra Espinal.

22′ Punizione dal limite per il Benevento, vertice destro, la palla viene appoggiata a Mengoni che con un sinistro rasoterra supera la barriera e Perucchini che si tuffa ma non raggiunge la sfera, è il 3-0.

27′ Punizione per il Lecce, vertice sinistro dell’area, sul pallone Miccoli che non sbaglia e di destro insacca all’angolino, Baiocco non si era posizionato bene. Gol della bandiera per il capitano leccese. 3-1.

28′ Ammonito Salvi.

28′ Agyei mette in mezzo dalla sinistra, sul pallone si sta per avventare Evacuo ma viene atterrato da Vinetot, calcio di rigore per il Benevento.

29′ Sul dischetto il capitano Evacuo che questa volta non sbaglia, spiazzando con una conclusione di destro Perucchini: portiere  a sinistra e palla a destra è il 4-1.

31′ Esce per infortunio Parfait, il Lecce ha già esaurito tutti i cambi e resta quindi in 10.

33′ Ultimo cambio per il Benevento: esce tra gli applausi Vacca, ed entra al suo posto De Risio.

42′ Miccoli servito in area, dribbla Mengoni e si trova a tu per tu con Baiocco che respinge ottimamente con i piedi. Sul capovolgimento di fronte Mancosu passa per Campagnacci in area, ma l’attaccante esterno non riesce ad arrivare in tempo all’appuntamento col pallone, buttandosi in scivolata e con lui anche Perucchini, nessuno dei due tocca e la palla finisce a fondo campo.

43′ Altra occasione per Miccoli, in area del Benevento, e ancora una volta Baiocco è protagonista, visto che riesce a respingere per due volte le conclusioni del capitano leccese.

Quattro minuti di recupero.

47′ Ammonito Agyei per gamba tesa al limite dell’area del Lecce.

48’ Miccoli ancora non si arrende, e rinnova il duello con Baiocco, ad avere la meglio è di nuovo quest’ultimo che blocca il pallone calciato di destro dal 10 pugliese.

Finita!

 

Nella ripresa viene confermato tutto quello che di buono si era detto sul Benevento, capace di dominare dal primo all’ultimo minuto con il Lecce incapace di reagire coralmente, che ancora una volta si affidava alla classe dei singoli, in particolar modo del suo alfiere Miccoli che da solo riusciva a tenere impegnata l’intera difesa sannita, riuscendo a segnare con il solito calcio di punizione e sfiorando in altre tre occasioni la marcatura fermato solo dalla bravura di Baiocco.
Il Benevento si limitava in questa fase a controllare gli avversari, che oltre tutto erano rimasta in inferiorità numerica per l’infortunio patito da Parfait, con la gara che terminava con il pubblico che scandiva ogni passaggio con degli “olè” spagnoleggianti.
I giallorossi di casa salgono quindi a 7 punti in classifica (appaiati a Pontedera e Pisa), il Lecce resta ancora a 0 punti in classifica. Da segnalare che a fine partita la squadra pugliese è andata a discutere con i propri tifosi nel settore ospiti per qualche minuto prima di rientrare negli spogliatoi.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.