Benevento Inter sarà la gara degli ex: Belec, Puscas, Gyamfi e Gravillon

119

Si spera che la partita con l’Inter sia per il Benevento la gara del riscatto in casa; la cosa ovviamente, al netto dei risultati e del gioco espresso ultimamente, oltre che alle numerose assenze per infortunio e altro, sarà alquanto difficile e proibitiva, ma si spera che per alcuni giallorossi, vedendo i colori della loro ex squadra, ci sia una spinta di orgoglio ed entusiasmo tale per far sì che ci sia una inversione di tendenza.

benevento
Belec

VID BELEC – Il portiere titolare sannita, lo sloveno Belec, è legato a doppio filo con il suo collega e avversario Samir Handanovic: un passato assieme nella stagione 2012-13 (la prima di Handanovic all’Inter) e metà della stagione 2014-15; oltre che la nazionalità dove però i due non si sono mai incontrati durante le convocazioni della Slovenia: Samir lasciò dopo la mancata qualificazione a Euro 2016, e Belec è entrato successivamente a far parte del giro della nazionale, come secondo del titolare Oblak.
In nerazzurro i due condividevano la stessa stanza e Belec ebbe queste parole per il compagno più famoso:
“Lavorare con uno come Samir conta tantissimo. Il consiglio più importante che mi dà è quello secondo il quale il lavoro paga sempre. E quando si sta insieme tutto il giorno, è normale che nasca un’amicizia più profonda”
I due portieri sloveni successivamente si incrociarono da avversari in occasione di Inter-Carpi e in quel caso la gara giocata il 24 gennaio 2016 si concluse sul risultato di 1-1.
Di Belec in nerazzurro si ricordano solo 3 gare disputate in Europa League nel 2012-13 nelle quali subì 7 reti: debuttò entrando al posto di Cassano, per via dell’espulsione di Castellazzi nella gara a San Siro contro il Vaslui finita 2-2; poi presenze da titolare in trasferta col Rubin Kazan persa 3-0, e infine in casa contro il Neftchi Baku finita 2-2.

benevento
Puscas e Gyamfi

GEORGE PUSCAS – Belec condivise un periodo in nerazzurro anche con l’attuale attaccante giallorosso che è stato assoluto protagonista durante i vittoriosi playoff di serie B: il rumeno George Puscas. Al ritorno del prestito in Turchia al Konyaspor, nel gennaio del 2015, Belec trovò in prima squadra proprio il giovane Puscas che in quell’anno riuscì nell’impresa di segnare 14 reti in 6 presenze del campionato Primavera, la tal cosa fu per lui un trampolino di lancio per le convocazioni in prima squadra da parte dell’allora mister nerazzurro Roberto Mancini, che alla fine dell’anno gli permise di debuttare in serie A, collezionando 4 presenze in campionato, 2 in Coppa Italia e 1 in Europa League.

benevento
Gravillon

BRIGHT GYAMFI E ANDREW GRAVILLON – Alla fine fu il solo Puscas, tra gli attuali giocatori giallorossi a debuttare in prima squadra in campionato, cosa che non è accaduta né a Belec (con 3 presenze in Europa League), né al terzino Bright Gyamfi e né al difensore centrale Andrew Gravillon. Per il ghanese Gyamfi sono 65 le presenze e 2 i gol nella Primavera nerazzurra (tra campionato, fase finale, coppa italia e torneo di Viareggio) nel biennio 2014-16, vincendo Coppa Italia e Torneo di Viareggio.
Per il francese Gravillon, nato in Guadalupa, le presenze nella Primavera nerazzurra sono 67 condite da ben 8 gol, vincendo lo scudetto e la Coppa Italia primavera.
L’unico giallorosso ancora in orbita nerazzurra è Puscas per il quale è stato confermato il prestito attuato nella scorsa stagione; Belec, Gyamfi e Gravillon invece sono interamente di proprietà del Benevento.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.