Benevento-Gaetano Romanelli 5-2

178

 

31 gennaio 2011. All’antistadio i giovanissimi regionali del Benevento attendono la Gaetano Romanelli, formazione già affrontata nel girone d’andata e sconfitta per 5 a 2. Lo stesso risultato si ripete al ritorno, dopo una gara dominata in lungo e in largo dai ragazzi di De Tata. I giallorossini hanno interpretato la partita nel migliore dei modi, esprimendo un calcio di qualità sopraffina, fatto di corsa, passaggi rapidi e movimenti impeccabili. Gli ospiti sono riusciti ad arrivare in pochissime occasioni davanti alla porta di Curci, grazie al muro eretto da Molinaro e Ruggiero. La fascia sinistra è stata sotto il controllo totale di Paduano che, nel primo tempo, incanta il pubblico dell’Antistadio con una discesa impressionante, molto simile a quella di Gareth Bale nella partita Tottenham-Inter, giocata il 2 Novembre 2010 e terminata 3 a 1 in favore dei padroni di casa, in cui il terzino sinistro gallese fece impazzire niente meno che Maicon grazie alla sua velocità perforante. Sull’altra fascia, invece, Rotondi non si è dimostrato inferiore al collega, sia garantendo un sostegno alla coppia centrale difensiva, sia proponendosi in avanti per sostenere la manovra offensiva. A centrocampo le giocate e i tagli perfetti di Pascarella hanno fatto saltare le marcature della Romanelli, costretta in più di un’occasione a commettere fallo. In una di queste, lo stesso Pascarella ha dimostrato di essere un regista completo, sul modello di Andrea Pirlo: il numero 4 giallorosso calcia una punizione a giro che scavalca la barriera e si insacca, lasciando intendere di essere un grande ammiratore di Alessandro Del Piero, non solo nel modo di calciare le punizioni. La qualità offerta da Orrei e la copertura di Rillo hanno sostenuto la manovra offensiva, guidata da Martignetti, uno dei calciatori di maggior talento di tutto il panorama dei giovanissimi . Rapidità, doppi passi e gran tiro: queste le componenti che fanno dell’ala giallorossa uno dei giocatori simbolo di questa squadra. La sua serata, purtroppo, si è conclusa nel peggiore dei modi, dopo un duro colpo ricevuto al piede proprio nel momento in cui era in procinto di calciare. Tuttavia, la sua uscita dal terreno di gioco è stata accompagnata dall’applauso scrosciante del pubblico, sicuramente soddisfatto della gara del numero 10. Per il Benevento si tratta dell’ottava vittoria consecutiva, che spinge i giovanissimi a puntare al campionato, già vinto lo scorso anno sotto la guida di Imbriani.

Giuseppe Del Vecchio

CONDIVIDI