Benevento, la formazione anti Pro Vercelli la decide… Ceravolo

460

Ritrovare una vittoria esterna che mancava da oltre tre mesi, precisamente dalla notte di Terni datata 7 novembre 2016. Il Benevento partirà alla volta di Vercelli per cercare di infrangere questo piccolo tabù lontano dalle certezze rappresentate dal “Ciro Vigorito“. Contro le fere fu Fabio Ceravolo a decidere l’incontro e proprio l’attaccante di Locri tiene in apprensione Marco Baroni per la sfida ai bianchi piemontesi. L’affaticamento al polpaccio che lo ha frenato in settimana potrebbe escluderlo, almeno inizialmente, dal match contro la formazione di Moreno Longo.

ceravoloDalla presenza o meno di Ceravolo dipenderà il mosaico dell’attacco giallorosso. Certa la presenza di Ciciretti e Falco, il dubbio è legato alla posizione del rientrante Cissè. Scontata la squalifica, il guineano è pronto a riprendere il proprio posto sulla corsia sinistra di attacco o, nel caso, a essere dirottato al centro dello stesso vista l’indisponibilità di Puscas. In quest’ultimo caso verrebbe a mancare una pedina nello scacchiere sannita e Baroni, per sua stessa ammissione, potrebbe concedere l’ennesima chance al croato Pajac o sorprendere tutti inserendo Lopez dal primo minuto davanti a Pezzi, soluzione ammirata in corso d’opera contro il Latina.

L’altro dubbio riguarda il compagno di reparto di Chibsah. Viola non è al meglio della condizione e potrebbe rifiatare, mentre Buzzegoli sta cercando di recuperare il terreno perduto a causa del problema al tendine che si è portato dietro per diverso tempo. Baroni potrebbe allora affidarsi a un centrocampo più dinamico rilanciando Del Pinto dal primo minuto. Saranno questi due giorni a decidere l’undici iniziale di un Benevento intenzionato a salire il Piemonte per riassaporare il gusto dei tre punti esterni.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.