Benevento, è la tua notte: le scelte dei due allenatori per la finale (probabili formazioni)

370

Il gran giorno è arrivato e non ha bisogno di particolari presentazioni. Chiunque ormai a Benevento, dal tifoso più costante alla casalinga che ha sempre guardato con diffidenza ai colori giallorossi, sa che stasera c’è in palio un pezzo di storia. Il Benevento ospita il Carpi nella gara di ritorno della finale per la serie A. Roba da non crederci, ma a quanto pare del tutto vera. I giallorossi nell’occasione – è bene ricordarlo ai meno affini – hanno a disposizione due risultati su tre nell’arco dei novanta minuti per entrare nella leggenda.

Qui Benevento – Baroni dovrà fare a meno degli squalificati Falco e Melara ma recupera Puscas e Ceravolo a pieno servizio. In forse Ciciretti, che partirà dalla panchina. Dunque spazio al 4-2-3-1 con Cragno tra i pali e la difesa a quattro composta da Venuti a destra, Lopez a sinistra e dai centrali Camporese e Lucioni. A centrocampo l’ormai rodata coppia Chibsah-Viola farà da scherno e al contempo costruirà il gioco per i trequartisti Eramo, Puscas e Cissé. Davanti a loro, come detto, il ritorno dal primo minuto della Belva, Fabio Ceravolo. Uno schieramento, quello della Strega, che potrebbe anche trasformarsi in un 4-4-2 di maggiore contenimento a seconda delle fasi e dell’inerzia della partita.

Qui Carpi – Castori sa che la sua squadra deve necessariamente vincere per centrare la serie A, ed è rinfrancato da precedenti positivi nelle gare precedenti dei play off. Proprio in trasferta, infatti, il Carpi ha sconfitto Cittadella e Frosinone superando i turni che l’hanno condotto fin qui, ma un terzo exploit rappresenterebbe davvero qualcosa di unico, oltre che irripetibile. Il tecnico biancorosso risparmierà Lasagna che sarà rinvenuto da Lollo in quello che dunque diventa un vero e proprio 4-4-1-1 con un unica punta di ruolo, Mbakogu. Alle spalle dei due giocatori offensivi, la linea a quattro dei centrocampisti sarà formata dai mediani Mbaye e Bianco e dagli esterni Di Gaudio (a sinistra) e Jelenic (a destra). In difesa Struna, Poli, Gagliolo e Letizia proveranno ad evitare rischi per la porta di Belec.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...