La muraglia del Benevento guidata da Djimsiti non basta a fermare l’Atalanta

62
benevento
L’ex di giornata Djimsiti

La muraglia del Benevento, guidata da un ottimo Djimsiti, non basta per fermare un’Atalanta con poche idee. Finisce 1 a 0 per i bergamaschi. L’incubo del Benevento sembra lontano dal termine, la prossima sfida è in casa con il Milan, difficile cambi qualcosa.

Orfano di ben sei elementi tra squalifiche, infortuni e scelte tecniche, i giallorossi si presentano a Bergamo con quattro cambi rispetto alla partita col Sassuolo, e di questi quattro il migliore è di certo il marcantonio albanese (di origini svizzere) Berat Djimsiti, menzione d’onore anche per il capitano di giornata Lorenzo Del Pinto (uno degli “Immortali” della scalata dalla C alla A) che non era titolare dalla sfida casalinga disputata contro il Bologna.

Tra gli altri giallorossi che hanno ben figurato, non si può non ricordare anche lo svedese Samuel Armenteros uscito nell’intervallo per problemi di stomaco. Seconda presenza in A invece per Mamadou Kanouté che ha la particolarità di non aver mai esordito in serie B, passando direttamente dalla C alla massima serie. Ma andiamo ad ascoltare quelle che sono le opinioni dei ragazzi di Quelle Iene sul Tubo su questo 14° KO consecutivo firmato da Bryan Cristante.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.