Diabaté eroe di giornata per il Benevento: gol al debutto e Crotone battuto!

136

L’aveva detto ieri anche De Zerbi in conferenza stampa: per il Benevento quella con il Crotone era una partita fondamentale. Nonostante la pioggia e la posizione in classifica, il pubblico beneventano, soprattutto di fronte ad una vecchia rivale negli anni di serie C, ha risposto ancora una volta presente, e la gara è stata anche un modo di onorare la memoria di Carmelo Imbriani, giocatore, capitano e anche allenatore del Benevento Calcio, scomparso troppo presto. “Il mondo ha narrato la tua esistenza ora il cielo ne gode l’essenza, per questa terra e la passione della sua gente Carmelo vive negli occhi di chi non mente.” Questo lo striscione esposto dai tifosi della Curva Sud per ricordare il numero 7 giallorosso.

beneventoMa passiamo alla partita, il Benevento attacca subito avendo diverse occasioni, protagonista Coda, tornato titolare dopo le gare contro Roma e Napoli. E’ però il Crotone a passare per primo in vantaggio sulla prima vera occasione, all’11’ con Nalini che dalla destra mette in mezzo nell’area piccola una palla sulla quale si avventa in scivolata Crociata, Puggioni battuto e primo gol in serie A per il giovane centrocampista scuola Milan. Benevento che porta fortuna ai centrocampisti crotonesi: all’andata primo gol in serie A per Mandragora, al ritorno primo gol in serie A per Crociata.

Il Benevento però non concede la resa, se prima dello svantaggio meritava il gol, a maggior ragione meritava di pareggiare prima della fine della prima frazione, e dopo una ventina di minuti così è stato: al 37′ angolo preciso di Viola per il potente colpo di testa di Sandro, la capocciata del brasiliano finisce in porta per il pareggio giallorosso. Le squadre vanno così a riposo sull’1-1.

beneventoDopo l’intervallo, alla ripresa dei giochi, De Zerbi sostituisce l’ammonito Letizia per l’esperto francese Sagna che mette quindi minuti nelle gambe dopo l’esordio nel finale di Roma. Una prorompente discesa di Venuti che sembra portare al gol, ma Djuricic non arriva sul pallone e Brignola viene anticipato da Martella sulla linea. Anche Zenga dopo dieci minuti dall’inizio della seconda frazione decide di effettuare due cambi: fuori l’autore del gol Crociata per Budimir e Ajeti per Barberis. Al 65′ Viola resiste alla carica di Barberis e Ricci e fa partire un sinistro sul quale c’è una leggera deviazione da parte di Faraoni, quel tanto che basta per ingannare Cordaz, sorpreso dalla conclusione che si insacca in porta per il 2-1, Benevento che ribalta l’iniziale svantaggio.

beneventoI tifosi del Crotone non ci stanno e dal proprio settore lanciano in campo un potente petardo che esplode in area, a poca distanza da Puggioni. Il gioco viene fermato momentaneamente per soccorrere e verificare le condizioni del portiere sannita. Fortunatamente tutto ok e si può continuare, anche se in questo momento della gara pervade un clima di nervosismo, tanti i cartellini gialli comminati dal direttore di gara all’indirizzo dei giocatori di entrambe le squadre, e alla fine arriva anche il pareggio di Benali, abile a scattare sulla linea del fuorigioco e ad insaccare di testa il 2-2, festeggiando sotto la curva occupata dai propri sostenitori.

De Zerbi tenta l’ultima carta e sostituisce Djuricic con Diabaté, facendo debuttare, dopo Tosca, anche l’attaccante maliano in campionato. La partita si riaccende all’89’: azione insistita del Benevento sugli sviluppi di un angolo, la palla arriva sulla sinistra dell’area a Iemmello che di destro pennella sul secondo palo, sponda di testa di Djimsiti in mezzo per la girata di destro al volo di Diabaté e 3-2 giallorosso.

beneventoI giocatori tutti vanno a festeggiare verso il giocatore autore del gol, che si dirige verso i compagni seduti in panchina, e questi in contemporanea si fiondano verso l’eroe di giornata per un abbraccio a metà strada. Poco dopo scocca il 90′ e l’arbitro decreta 4 minuti di recupero. Il Crotone si proietta in attacco, addirittura ad un certo punto Cordaz per non far andare in contropiede Diabaté esce dalla propria area e palla al piede si avventura nella metà campo avversaria, ma la difesa giallorossa di difende con le unghie e con i denti e riesce resistere all’assedio dei crotonesi.

Benevento vince con merito 3-2, e fa suoi i 3 punti in questa partita fondamentale per il prosieguo del campionato, e complici le sconfitte di Spal (col Napoli) e Sassuolo (con Bologna) i giallorossi guadagnano tre punti su tre squadre.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.