Benevento 5, fermati sul pareggio dalla Trilem Casavatore

220

Serie C1 – 1a giornata

Benevento5 2015-16

BENEVENTO5    2
TRILEM C.          2
BENEVENTO 5: Ecravino, Serino N., Aquino, Villani, Lanni F., Mozzillo, Iannace, Raffio, Impronta, Sorice, Orlando, Serino M. All.: Iuorio
TRILEM CASAVATORE: Capiretti, Trematerra, D’Addio, Varriale, Tafuni, Spezzalegna, Campolongo, Iannone, Murolo, Pezzella, Santoro, Acanfora. All.: Gargiulo
ARBITRI: De Caro di Nocera Inferiore e Sgueglia di Caserta
RETI: 14’pt Iannace (B), 1’ e 22’st Pezzella (TC), 13’st Raffio (B).
BENEVENTO –  Debutto in campionato con alti e bassi per un Benevento 5 privo dello squalificato Parente che si fa imporre il pareggio da una Trilem Casavatore capace di rimontare per ben due volte i giallorossi.
Con un PalAdua gremito a fare da degna cornice, la gara offre subito spunti interessanti e già al 2’ Villani ci prova con un calcio da fermo che va però a sbattere sulla barriera. A cavallo del 10’ di gioco sfiora invece il gol Impronta che si fa ipnotizzare dall’estremo difensore partenopeo mentre un minuto più tardi un destro di Aquino sfiora il palo. Ma il vantaggio dei giallorossi è nell’area ed al 14’ dopo una punizione di Villani è Iannace il più lesto di tutti ad avventarsi sulla sfera realizzando la rete del meritato 1-0 per il Benevento 5. La Trilem si affida invece quasi esclusivamente all’esperienza di capitan Pezzella ed alla fantasia di Campolongo ma sono ancora i padroni di casa a farsi vivi dalle parti di Capiretti con un assolo di Raffio ed un coast to coast di Serino che spedisce il pallone a lambire il palo. Il sesto fallo subito da Villani ad un passo dall’intervallo manda poi al dischetto del tiro libero lo specialista Fabio Lanni ma in questa circostanza la sua conclusione risulta imprecisa e si va quindi negli spogliatoi con i locali avanti di un solo gol.
La ripresa inizia nel peggiore dei modi per Aquino e soci che dopo appena un minuto subiscono il pareggio di Pezzella, bravo a girare in fondo al sacco una palla lasciata libera in piena area dopo una probabile carica ai danni di Ecravino non sanzionata dall’incerta coppia arbitrale. I sanniti sembrano accusare il colpo da un punto di vista mentale ed al 4’ ci vuole un doppio intervento di Villani che per due volte salva sulla linea con il portiere ormai fuori causa.
L’episodio scuote la squadra di mister Iuorio che riprende a suonare lo stesso spartito del primo tempo ed al 13’ è Raffio a segnare il 2-1 deviando un tiro di Villani destinato ad uscire. Al 18’ serve invece un autentico miracolo di Ecravino che abbassa la saracinesca con una parata da circoletto rosso ma al 22’ il giovane portiere beneventano non può fare nulla sul guizzo di Pezzella che trova il tempo giusto e segna il 2-2 sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Nel finale le due squadre si allungano in maniera notevole ed in un paio di occasioni i padroni di casa sciupano le ripartenze in superiorità numerica e proprio all’ultimo secondo è ancora Ecravino a salvare la sua squadra respingendo un tiro destinato all’angolo basso.

Ufficio stampa Benevento 5

CONDIVIDI