Benevento 5: i giallorossi volano sull’asse Serino-Capobianco

16

BENEVENTO5-SP. SAN NICOLA 5-1

BENEVENTO 5: Ecravino, Serino N., Villani, Parente, Iannelli, Terracciano, Capobianco, Pinto, De Simone, Straccia, Nizza, Serino M. All.: Lieto

RETI: 1’pt Cianciola (SN), 5’ e 15’pt Serino N. (BN), 13’, 14’ e 17’st Capobianco (BN).

BENEVENTO – Torna a vincere il Benevento 5 e lo fa nel modo migliore rifilando un netto 5-1 ad uno Spartak San Nicola messo definitivamente ko nell’ultimo quarto di gara. Oltre al bottino pieno, non sono poi mancate le note positive per mister Lieto che ha potuto di nuovo disporre di Parente e Iannelli, ormai sulla strada del pieno recupero dopo i problemi fisici che hanno accusato nella parte iniziale della stagione.

la-formazione-del-benevento-5-che-ha-battuto-lo-spartak-san-nicolaPRIMO TEMPO – Pronti via ed i padroni di casa sono già costretti a rincorrere con lo Spartak che segna con Cianciola dopo una iniziale respinta di Ecravino. Ma appare subito chiaro che la squadra sannita ha messo l’abito dei giorni migliori perché al 2’ Nico Serino sfiora il pareggio che arriva poi al 5’ con lo stesso Serino che prende la mira e mette il pallone in fondo al sacco con una conclusione chirurgica. Il monologo giallorosso prosegue con il palo di Villani al 6’ e quello colpito da Capobianco al 9’, segnali evidenti della voglia di ritornare al successo della squadra del presidente Maio. Gli ospiti invece si affacciano dalle parti di Ecravino solo al 13’ ma il tiro da ottima posizione termina fuori mentre non sbaglia al 15’ Nico Serino che deve solo appoggiare in fondo al sacco un assist con il contagiri di Villani. Il vantaggio non appaga i locali che al 18’ sfiorano il tris ancora con uno stratosferico Nico Serino ed al 19’ è Pinto a fallire la terza rete dopo una magia di Villani.

SECONDO TEMPO – La ripresa, almeno per circa dieci minuti, scivola via quasi senza accorgersene con il Benevento 5 che si limita a gestire il possesso palla senza affondare più di tanto i colpi. Lo scenario muta invece in maniera repentina al 12’ quando serve un autentico miracolo di Ecravino per evitare il gol e sull’azione successiva è invece il palo a dire no alla compagine di Terra di Lavoro. Sul fronte opposto va registrato l’abbaglio della coppia arbitrale che non concede il vantaggio al Benevento 5 ormai lanciato a rete ma l’errore si rivela non decisivo perché al 13’ Capobianco decide di imitare Cuadrado facendo secco il portiere con un autentico missile da posizione defilata, dinamica per certi versi simile alla rete messa a segno dal colombiano della Juventus a Lione. Passa poi un minuto e Capobianco concede il bis personale su assist di Villani ed al 17’ arriva il 5-1 sempre targato Capobianco che mette a sedere anche l’estremo difensore prima di depositare la sfera oltre la linea bianca.

Grazie a questo successo, il Benevento 5 approda in zona play-off con i sanniti che sono ora in quinta posizione solitaria, complice la sconfitta del Caserta Futsal sul campo dell’XMan Gragnano.

Ufficio stampa Benevento 5

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.