Benevento 5, il momento negativo prosegue contro il Real San Giuseppe

2

BENEVENTO5       5
R. S. GIUSEPPE     8
ARBITRI: Sgueglia di Caserta e D’Angelo di Napoli
RETI BN 5: 7’pt De Simone, 15′ e 17’pt Villani, 8’st D’Argenio

BENEVENTO – È proseguito anche contro il Real San Giuseppe il periodo poco felice del Benevento 5, superato in casa per 8-5 al PalaTedeschi dal Real San Giuseppe, terza forza del campionato. Questa volta, però, sono molte le attenuanti per la squadra di mister Lieto, scesa in campo con una lista infinita di assenti che ha obbligato il tecnico a poter schierare solo cinque elementi over, tra i quali Nico Serino, rientrato dopo tre mesi di assenza. Eppure, nonostante questi presupposti, i sanniti sono partiti nel migliore dei modi trovando il doppio vantaggio con De Simone e Villani, salvo poi subire il 2-1 al primo tiro in porta effettuato dal Real San Giuseppe dopo aver fallito due volte in contropiede il 3-0 in superiorità numerica. Il 3-1 di Villani giunto al 16′ grazie ad un tiro libero ha quindi permesso al Benevento 5 di tornare a +2, ma ad appena venti secondi dalla fine gli ospiti si sono rifatti sotto con il 3-2 che ha riaperto la gara. Nella ripresa si è andati avanti punto a punto fino al 4-4 con il 4-3 dei sanniti siglato da D’Argenio, ma da qui in poi i troppi svarioni dei padroni di casa hanno spalancato la strada alla vittoria al Real San Giuseppe che si è portato sul 7-4 in proprio favore chiudendo quindi il match sul punteggio di 8-5. Da segnalare, nel corso della gara, lo splendido gesto di fair-play dell’eterno Suarato del Real San Giuseppe che con un uomo a terra, pur potendo battere facilmente a rete, ha preferito mettere fuori il pallone per rendere più rapidi i tempi per soccorrere il calcettista infortunato.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.