Benevento 5, al PalaTedeschi arriva la capolista Lausdomini

10

Secondo impegno casalingo consecutivo per il Benevento 5 che questo pomeriggio ospita al PalaTedeschi (fischio d’inizio alle 16:30) la capolista Lausdomini che è in vetta a punteggio pieno, ma i napoletani fino ad ora hanno giocato una partita in più rispetto ai giallorossi.
benevento_5_stemmaLa squadra di mister Lieto arriva a questa gara con il morale alto, complice il 7-2 rifilato la settimana scorsa al Gladiator Sant’Erasmo, vittoria che ha avuto il potere di far balzare Villani e soci in terza posizione seppur in condominio con Real San Giuseppe e Parete.
Ecco perché il match contro il Lausdomini appare come una tappa fondamentale nel cammino del Benevento 5 e può essere considerato il primo vero esame della stagione.
Nel turno precedente, gara d’esordio in panchina per il tecnico Lieto che è subentrato la settimana scorsa a mister Iuorio, la squadra ha offerto una buona prestazione facendo intravedere quelli che sono i nuovi automatismi richiesti dall’allenatore casertano. Oggi, con una settimana in più di allenamenti sotto la guida del nuovo trainer, è quindi lecito attendersi ulteriori passi avanti da parte del Benevento 5 che in caso di vittoria si avvicinerebbe in maniera considerevole alla vetta della classifica.
Pur essendo una neopromossa, la compagine allenata da mister Miele fino ad ora ha stupito tutti mettendo una dietro l’altra sei vittorie consecutive. Il punto di forza del Lausdomini, almeno spulciando i numeri, sembra essere la difesa che fino ad ora ha subito solo tredici reti risultando, insieme a quella del Parete, la migliore del campionato. Positivo anche il rendimento dell’attacco che è andato a segno trenta volte, quattro in più dei giallorossi che hanno però avuto, come detto, una gara in meno per rimpinguare il proprio bottino.
Ad arbitrare la gara Benevento5Lausdomini sono stati designati i signori Romano di Salerno ed Armando di Torre Annunziata.

Ufficio stampa Benevento 5

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.