Beach Volley: La relazione finale sulla DHS Beach V.Cup

749

Accademia VolleyRelazione a consuntivo della DHS Beach Volley Cup 2011 in occasione della Conferenza Stampa tenuta presso la Sala Consiliare del Comune di Benevento
Cessione B2 femminile
L’Accademia Volley festeggia nel mese di settembre i 25 anni della propria attività sportiva, agonistica e sociale, di promozione e propaganda dello sport, e di promozione del proprio territorio in tutta Italia. Da 18 anni a questa parte l’Accademia Volley ha partecipato ininterrottamente ai campionati nazionali femminili con due partecipazioni alla allora C1 nazionale, nove alla serie B2, sei alla serie B1 e una alla serie A2, risultando la prima squadra femminile della città di Benevento a raggiungere la B2, la prima squadra femminile della provincia di Benevento a raggiungere la B1 e l’unica squadra sannita che abbia mai partecipato ad un campionato di serie A nella stagione 2008/09.
Nel suo curriculum l’Accademia Volley vanta le promozioni in tutte le serie femminili fino alla serie A2, due promozioni in serie C, sei promozioni in serie D, tre titoli regionali giovanili, 42 titoli provinciali giovanili femminili, e ancora, una promozione in C2 maschile, tre promozioni in D maschile e 9 titoli provinciali giovanili maschili.
In ambito giovanile il Centro di Avviamento alla Pallavolo dell’Accademia Volley opera ininterrottamente dal 1986 e si fregia dei titoli di centro C.A.S. del Coni, di Scuola di Pallavolo Federale della Fipav e del Marchio di Qualità per il Settore Giovanile della Federazione Italiana Pallavolo, unica società della provincia a fregiarsi degli ultimi due titoli.
Sempre in ambito giovanile l’Accademia Volley è l’unica società che nella storia della pallavolo sannita abbia partecipato, e per due anni consecutivi, alla Girl League, campionato nazionale under 18 riservato a club di serie A1 e A2 femminili.
L’Accademia Volley si è inoltre distinta per l’organizzazione societaria e per la notevole mole di eventi di rilevanza anche nazionale portati nel territorio sannita. Oltre alla Beach Volley Cup, giunta alla sedicesima edizione e ormai evento tra i più importanti nel panorama del beach volley italiano, l’Accademia Volley ha organizzato, sempre con grandi consensi e con grande partecipazione di pubblico, la Final Four della Coppa Italia di serie B nel 2008, la Girl League nel 2010 portando le migliori squadre giovanili d’Italia in sei campi della provincia, il Gran Galà della Pallavolo Campana nel 1998, ed è l’unica società sannita ad aver partecipato, nel 2009, al campionato italiano di Sand Volley 4×4 della Lega Volley femminile serie A. Innumerevoli i tornei minori e le attività di promozione con e per le aziende sponsor, con sette associazioni di volontariato del territorio individuate come “partner sociali”, e con il florido settore giovanile.
Insomma, l’Accademia Volley può senza dubbio ritenersi la società sportiva più importante e titolata della storia della pallavolo sannita e una delle più importanti del panorama sportivo regionale.
La crisi economica degli ultimi anni, che non accenna ad attenuarsi, ha messo in ginocchio le finanze dell’Accademia Volley, già duramente provate dalla onerosa partecipazione alla serie A2, e nonostante le tante promosse non mantenute da parte di sponsor, presunti dirigenti e presunti amici, il nucleo storico della dirigenza Accademia Volley ha deciso di rimanere fedele ai propri obiettivi e al proprio modo di intendere lo sport rimanendo, dignitosamente e onestamente, di fronte a problemi e a esposizioni debitorie non determinate in modo diretto.
Nella scorsa stagione sportiva l’Accademia Volley ha trovato accoglienza nel comune di Vitulano per partecipare al campionato di B2 femminile, oggi la società non è nelle condizioni di partecipare nuovamente al campionato di B2 e per tutte queste ragioni ha già formalizzato la cessione del diritto sportivo alla SG Volley di Rimini. Nella prossima stagione agonistica l’Accademia Volley tornerà nei campionati regionali ed è ora alla ricerca di un titolo sportivo di serie C con l’ambizione di tornare quanto prima nelle serie nazionali.
Un doveroso ringraziamento va comunque alle persone e alle aziende che, nonostante tutto, non sono venute meno ai propri impegni, e che hanno contribuito in modo determinante ai successi dell’Accademia Volley. In particolare i ringraziamenti vanno innanzitutto a sponsor benemeriti come la Co.Im. di Maurizio Forni, la Sparandeo Auto di Guido Sparandeo, la Simel srl di Sergio e Arturo De Matteis, la CAR segnaletica stradale, ma anche a sponsor importanti, in diversi momenti, come l’Algida, l’IVPC, la Rillo Costruzioni, le Cave Sannite, la Texi, la Santosuosso srl e i tanti altri sponsor che hanno reso grande l’Accademia Volley.
Invertendo una tendenza ormai consolidata, l’Accademia Volley non ha inteso e non intende fare appelli alle istituzioni per sorreggere la propria attività agonistica, convinta che non si possa essere finanziati solamente o prevalentemente dagli enti pubblici ma che si debba diventare attrattivi e appetibili per le aziende private. Con lo spirito e la passione di sempre l’Accademia Volley continua così la propria attività misurando responsabilmente cosa sia possibile fare in questo momento ma con l’ambizione e la volontà di tornare quanto prima ai livelli che le competono!!!

Resoconto della DHS Beach Volley Cup 2011
Gli unanimi consensi raccolti da ogni dove e la straordinaria affluenza di pubblico di tutte e dieci le giornate di manifestazione, sfociate nella appassionante finale maschile di tappa del campionato italiano, permettono di affermare senza timore di smentita che la sedicesima edizione della Beach Volley Cup va in archivio con un grande successo assurgendosi probabilmente alla meglio riuscita di sempre suggellando una costante e graduale crescita.
Si sa che per gli eventi in particolare la longevità è una dote non comune e nella nostra città tanti sono stati gli eventi, anche significativi, che non hanno resistito alle intemperie chiudendo anzitempo i battenti.
La Beach Volley Cup riteniamo abbia avuto negli anni il merito di portare la pallavolo tra la gente, di attirare fasce di pubblico variegate affiancando all’evento sportivo di alto livello attività di intrattenimento, spettacolo e socializzazione diventando oggi un punto di riferimento per l’estate sannita e una manifestazione che probabilmente è anche qualcosa in più di un semplice evento sportivo.
Non vogliamo fare una presuntuosa autocelebrazione ma vogliamo semplicemente portare a conoscenza di tutti i numeri e i riscontri di una manifestazione che, non esitiamo ad affermare, appartenga ormai alla città e alla provincia oltre che all’Accademia Volley.
La edizione 2011 della Beach Volley Cup ha portato, per il secondo anno consecutivo, Benevento in diretta su SKY Sport per tre ore, oltre ad innumerevoli repliche che continuano anche in questi giorni nonostante si sia disputata nel frattempo la successiva tappa di Cesenatico. Per il decimo anno consecutivo tutte le serate della manifestazione sono state riprese e raccontate in diretta da TV7 Benevento con almeno due ore di diretta giornaliera e con innumerevoli repliche nel corso dell’estate.
Sei sono state le uscite sul Corriere dello Sport edizione nazionale riservate alla tappa di Benevento del Campionato Italiano di beach volley oltre ad una massiccia presenza sui portali di internet, sia quelli di informazione generale che quelli sportivi e tematici di pallavolo e beach volley.
La pagina Facebook della manifestazione ha raccolto in pochi mesi quasi 900 Mi Piace con oltre 1500 foto della edizione 2011 già online, mentre come sempre boom di visite si è registrato sul sito web istituzionale www.beachvolleycup.it. Tre pagine intere del book ufficiale del campionato italiano, distribuito gratuitamente ed in gran numero in tutta Italia, sono state riservate alla città di Benevento con fotografie, storia e saluti delle istituzioni. Uno speciale sulla finale regionale di Miss Muretto, condotta magistralmente da Luca Abete di Striscia La Notizia, sarà trasmesso su 70 emittenti locali di tutta Italia aderenti al circuito Blu Italia.
In ambito sportivo la DHS Beach Volley Cup ha vissuto ben 6 giornate, delle 10 in programma, con eventi di livello nazionale, con 40 coppie provenienti da tutta Italia per la tappa del campionato nazionale under 20 (novità di quest’anno), e circa 50 coppie per la tappa del campionato assoluto. Nel primo week end il Campania Tour ha visto le migliori coppie della regione sfidarsi sia nel settore maschile che in quello femminile, non sono mancati gli storici e attesi tornei amatoriali di beach volley e nelle prime due serate spazio e successo per il torneo di beach soccer e per il torneo di beach handball.
In ambito non sportivo il calendario di eventi collaterali è stato ricco come non mai con una commedia teatrale, due serate di musica dal vivo, due serate di ballo e danza, una avvincente esibizione di freestyle con calcio, basket e breakdance, torneo di subbuteo, torneo di x-box, finale regionale di Miss Muretto, gara di gastronomia, workshop formativo sulla comunicazione, esibizioni di scherma, kung-fu e taekwondo, torneo di burraco fino alla riuscitissima Cerimonia di Benvenuto del Campionato Italiano con il fuoco e le danze e la partecipazione del comico cabarettista di Colorado Cafè Max Pieriboni.
Tanti eventi che da soli potrebbero competere con tanti altri organizzati in città ma in questo caso solo piccoli tasselli di un mosaico complesso e variegato che rende la Beach Volley Cup un evento unico nel suo genere e difficilmente emulabile.
Accennavamo ai numeri della manifestazione. Oltre duecento persone sono state coinvolte a vario titolo nell’organizzazione dell’evento, oltre 140.000 euro di spese immesse sul territorio a favore di fornitori, alberghi, ristoranti e operatori professionali della zona, senza considerare tutto l’incalcolabile indotto generato dal movimento di persone al seguito, di pubblico e di atleti provenienti da ogni parte d’Italia che ha dato un sensibile contributo alla città anche sotto l’aspetto economico e dei consumi.
Da non tralasciare inoltre la valenza di intrattenimento e di opportunità di svago che la manifestazione ha offerto alla cittadinanza in un periodo povero di alternative, soprattutto per chi ha dovuto rinunciare alle vacanze! L’Accademia Volley non può non esprimere la sua più viva soddisfazione per il buon esito della manifestazione, e la soddisfazione si amplifica se si contestualizza l’evento in una congiuntura economica tremenda che ne aveva messo in serio dubbio la prosecuzione.
Riteniamo che il solo fatto che la manifestazione si sia svolta rappresenti una prova di forza dell’evento e invitiamo tutti a non sottovalutare questo aspetto, la nostra politica di investimento e di lungimiranza ci ha consentito di ottenere riscontri addirittura superiori a quelli passati.
A questo punto riteniamo doveroso ringraziare innanzitutto i tanti che hanno collaborato e contribuito al buon esito della manifestazione per poi spostare immediatamente l’attenzione alla edizione 2012.

Ringraziamenti
L’Accademia Volley ringrazia il Comune di Benevento, per la prima volta soggetto coorganizzatore dell’evento, sempre disponibile alle esigenze della manifestazione e al quale chiederemo in questa sede un ulteriore fondamentale supporto.
Ringraziamenti doverosi vanno agli enti patrocinanti, alla Provincia di Benevento e al delegato allo Sport Giuseppe Lamparelli, da sempre vicino alla manifestazione, all’Ente Provinciale per il Turismo, all’Amministrazione Provinciale Foreste, all’Ufficio Scolastico Provinciale, al Comitato Provinciale Coni di Benevento e alla Federazione Italiana Pallavolo nelle persone del Presidente Regionale Ernesto Boccia e del Presidente Provinciale Giancarlo Stefanucci. Un ringraziamento particolare va al Ministero per la Pubblica Istruzione e ai Fondi strutturali europei per i Progetti PON, che hanno creduto nella manifestazione finanziandola, ed ancora alla Direzione Didattica del 6^ Circolo, S.Angelo a Sasso, di Benevento del Dirigente Michele Ruscello, artefice di questa preziosa e prestigiosa partnership.
Un ringraziamento sentito va ai preziosi partner della manifestazione, da Ram Consulting per la consulenza marketing e per il workshop formativo Sinergy Lab, a TV7 Benevento per la diretta televisiva. Dalla Cooperativa Zenith per l’assistenza sanitaria alla scuola di ballo Carpe Diem e a Giacomo Stazio per il Dance Contest. Dall’Associazione Amatori Old Subbuteo di Benevento a Media Service per il torneo di X-box, dal Direttore Artistico Fabrizio Di Paolo, in arte Bitto, a Michele Ciliento di Miss Muretto.
Un ringraziamento davvero speciale va ad Antonio Servodio, Brunella Fochi e tutta la Servodio srl, allestitori impeccabili e insostituibili di un villaggio apprezzato da tutti e che ha fatto invidia a tutte le altre tappe nazionali di beach volley. Analogo discorso per l’ingegnere Pasquale Marzocco e per Rocco Bovino di TV-Sat per la parte impiantistica. Uno staff di allestitori, coordinato dall’infaticabile Massimo Pedicini, che con la collaborazione di Francesco Sellitto, Graziano Iuliano, Antonio Iantosca, Luigi Trani e Rino Scibilia, ha lavorato alacremente e con passione ottenendo risultati sotto gli occhi di tutti.
Ancora grazie al Poliziotto Notturno per il servizio di vigilanza, ai trasportatori Zampelli e De Blasio, che hanno riempito di sabbia Piazza Risorgimento, al bar ristoro Vicolè per il catering, all’Hotel Italiano e all’Hotel President per l’hospitality, all’efficientissimo staff medico con il dott. Giuseppe Palma, il fisioterapista Ivano Romano e il massaggiatore Roberto Romano.
Grazie alla Danfer di Daniela Politano,ad Orzelleca Premiazioni e alla Texi, fornitori di t-shirt, stampe serigrafiche, premiazioni e materiali pubblicitari di ogni genere, sempre tempestivi ed efficienti, grazie ai ristoratori, il pizzaiolo Nicola Garofalo dell’Antica Trattoria Bacco di Circello e Peppe Altieri del Pub in Piazza.
Ancora ringraziamenti particolare vanno alla Gesesa per la fornitura di acqua e al dott. Francesco Parente, Amministratore del Centro Elaborazione Dati Algoritmi Service, a Massimo Scarciglia per l’impeccabile gestione dei campi di gioco, ed un ringraziamento, forse il più caloroso, va a Ubaldo Chiumiento e a tutto lo staff del Centro Sportivo Cretarossa e delle giostre gonfiabili della Family Planet. Ubaldo è convalescente da un infortunio e a lui va un grande abbraccio da tutta l’Accademia Volley con i migliori auguri di pronta guarigione.
Ancora grazie a Luca Luciani, Omar Tretola e alla Nova Habellinum per l’organizzazione del torneo di beach handball, a Donatella Loffredo, Michele Pietrovito e la compagnia I Modestissimi per la riuscita commedia teatrale “Quando l’Arte è ARTE”. Grazie a Giuseppe Peluso Cassese e Pasquale Raiola del Campania Tour, a Mario Landi dell’OLd Subbuteo Club di Benevento, alla Juke-box Band e alla Salzano Band live per le serate di musica dal vivo. Grazie ad Enzo Mercurio per l’esibizione di ballo e a Francesca Formato, Giacomo Stazio e tutte le scuole di ballo partecipanti al Dance Contest. Grazie a Luca Abete e Pasqualina Del Monaco, apprezzatissimi conduttori della finale regionale di Miss Muretto, al Centro Schermistico Sannita del prof. Antonio Furno per l’esibizione di scherma, a Nino Tirelli per l’esibizione di kung-fu e a Gianluca D’Alessandro per l’esibizione di taekwondo. Grazie ancora a La Torretta Martini e a Imma Abete per la gara di gastronomia, grazie a Pasquale Tardino, Monica Chiusolo e Marisa Massaro di Ram Consulting per il workshop formativo “Le Parole del Successo”.
Grazie alla scuola Carpe Diem e alla palestra Forum Gym per la cerimonia di Benvenuto del Campionato Italiano e alla famiglie Castracane e Gargaro, che ci onorano di celebrare ormai da anni la memoria di Mario Castracane e Fara Gargaro.
Un sentito ringraziamento a tutti gli organi di stampa e di informazione, locale e nazionale, ed ovviamente alla Federazione Italiana Pallavolo nella persona del consigliere federale per il beach Luigi Dell’Anna e alla Margi sas di Giampiero Lezzi per la fiducia riposta nell’attribuzione della tappa di campionato italiano assoluto.
Ma la Beach Volley Cup non potrebbe tenersi senza la fondamentale partecipazione degli sponsor, in un periodo del genere ancor più meritevoli di gratitudine e di ringraziamenti. Un grazie al team di persone che hanno pazientemente girato e offerto il prodotto beach volley con l’unico e insostituibile Renato Melillo, anche fotografo ufficiale della manifestazione, ed ancora Italo Beatrice, Massimiliano Maio e Monica Chiusolo.
Tanti gli sponsor piccoli e medi che hanno partecipato alla manifestazione, su tutti vanno segnalati lo sponsor principale, la DHS sistemi di sicurezza di Casoria, nelle persone del titolare Luigi Nevano e del responsabile commerciale Daniele Pepe, e la People’s Poker, azienda beneventana Presenting Sponsor del Campionato Italiano assoluto di beach volley.
In ultimo ma non per ultimo lo staff dell’Accademia Volley, il vero motore e la vera anima della Beach Volley Cup con Fabrizio Di Paolo “Bitto”, Vittorio Ruscello, Maria Grazia Ruscello, Carlo Romano, Giovanni Accettola, Lorella De Gennaro, Anna Ballini, Gilda Lepore, Roberta Sellitto, Vincenzo Fioretti, l’addetto stampa Andrea Caruso, Domenico Zollo, Fabio e Doriana Melillo, Francesca Formato, Rosa Lia Cimaglia, Francesco Marchese, Lucia Gallucci, Mattia e Giulio Pedicini, Carmen De Gennaro, Mariangela Tretola, Ester Urso, Miriana Bovino, Laura Stefanucci, Irene D’Ambrosio, e tutti i tanti altri ragazzi e ragazze, davvero numerosi, che come raccattapalle o in altro modo hanno determinato il successo della manifestazione.
Sicuramente dimentichiamo qualcuno e ce ne scusiamo anticipatamente, non ce ne voglia chi non è stato citato ma l’elenco sarebbe davvero interminabile e la stanchezza potrebbe farci brutti scherzi.

Beach Volley Cup 2012
La complessità dell’evento, gli elevati costi organizzativi, l’ambizione di crescere ancora con e per la città, la necessità di pianificare opportunamente tutte le attività, ci portano ad evidenziare pubblicamente una richiesta di aiuto e di ulteriore supporto alle istituzioni.
Mentre riteniamo che l’attività agonistica non possa essere legata o finanziata dal settore pubblico, riteniamo invece che un evento come la Beach Volley Cup si possa considerare ormai un evento della città, della provincia e della regione e che quindi le istituzioni possano e debbano partecipare in misura maggiore.
La forza della Beach Volley Cup è sempre stata quella di reggersi prevalentemente sulle proprie forze, a tal proposito sottolineiamo come l’incidenza dei contributi pubblici sul bilancio della manifestazione abbia inciso per i primi 13 anni intorno al 6/7%, davvero poco, per giungere negli ultimi tre anni al 18/19%. Certamente va riconosciuto agli attuali amministratori di aver di fatto raddoppiato questa incidenza ma per le dimensioni ormai raggiunte dalla manifestazione riteniamo che la percentuale debba raggiungere almeno il 30%. Non chiediamo pertanto un totale finanziamento ma un adeguato supporto nell’interesse della manifestazione e della città.
Recepita la disponibilità del Comune ad affrontare e risolvere la questione legata al pagamento delle imposte per l’occupazione del suolo pubblico e per i rifiuti, riteniamo che proprio questo aspetto possa e debba rappresentare un primo momento di confronto e di dialogo per aprire poi un tavolo pubblico che consenta di decidere che destino debba avere questa manifestazione, se cioè andare a morire come tante altre, o se invece fare un salto di qualità ulteriore nell’interesse del Sannio e della intera regione Campania.

Lo staff dell’Accademia Volley Benevento

CONDIVIDI