Baroni: “Dobbiamo uscire dal campo morti, senza un filo di energia”

103

L’obiettivo, oltre al riscatto, è ritrovare la fame e l’intensità dei giorni migliori. “Voglio che i miei escano fuori dal campo morti, senza neanche un filo di energia“. Questi alcuni stralci della conferenza stampa di Marco Baroni infrasettimanale da Paduli.

Poca incisività – “Poco da dire sulla partita. Abbiamo visto con la squadra gli errori che abbiamo commesso. E’ una gara che mi lascia un po’ vuoto perchè nonostante il dominio nel possesso non siamo stati né pungenti né produttivi. E’ una strada da invertire perché non è questo il calcio di questa categoria. Dobbiamo tornare ad essere famelici anche offensivamente“.

Mister Baroni in sala stampa
Mister Baroni in sala stampa

Possesso sterile – “Quando vieni fuori da una prestazione così bisogna parlare poco e tornare a correre forte per riscattarti. Quando giochi contro un avversario che non alza il ritmo, trovare i varchi è difficile già di per sé, poi se fai poco movimento senza palla rischi di perderti in un palleggio sterile che non è neanche nelle nostre caratteristiche. Abbiamo giocatori molto validi nelle verticalizzazioni, dunque se non giochiamo in verticale si fa dura. Sapevamo delle difficoltà a cui saremmo andati incontro a Trapani, visto che loro essendo ultimi puntavano a risalire“.

Strada giusta – “Nel finale ho provato a schierare un centrocampo a tre per provare a dare qualche soluzione per le punte ma non c’è stato neanche il tempo per accennarla dopo l’inserimento di Buzzegoli. Dobbiamo trovare dentro di noi la strada per fare bene. C’è dispiacere perché nella partita col Perugia abbiamo fatto molto bene mettendo in mostra una delle più belle prestazioni stagionali. A loro abbiamo concesso poco e nel contempo abbiamo creato tante occasioni offensive. Ci aspettavamo una continuità, ma dopo questo stop abbiamo solo voglia di tornare in campo“.

Determinazione – “Ho detto ai ragazzi che bisogna calarsi anche nella realtà di queste gare ruvide. Lo Spezia è una squadra veloce in attacco, ha colpitori di testa importanti, ma voglio rivedere la voglia, la determinazione di tutti. Voglio che usciamo morti dal campo, questo ciò che vogliamo, cose che la squadra conosce benissimo e che il pubblico vuole vedere“.

Singoli – “Sapete che a me non piace parlare di alibi, non vado mai alla ricerca di scuse. Abbiamo avuto tanti problemi, a tratti mascherati dai risultati. Ora Puscas sta meglio, Pajac è un giocatore in miglioramento, penso sia arrivato il momento di pescare anche tra chi ha giocato di meno“.

Trasferta – “Non sono condizioni ottimali quelle che ci hanno portato a giocare queste tre gare in una settimana. Cissè? Lui sa che ha sbagliato, inutile nasconderlo. Il fallo era per noi, gli è stato fischiato contro, ma non dobbiamo commettere questi errori. Paghi le conseguenze anche dopo, dispiace. Jakimovski ha avuto un risentimento muscolare ed è fuori anche lui“.

Rosa – “Non mi pento delle scelte fatte nel consegnare la lista. Abbiamo l’organico, la compattezza e la determinazione per fare bene con un organico assortito“.

Spezia – “Abbiamo grande rispetto per questo Spezia, ha giocatori importanti. Per noi è una gara importante contro una squadra blasonata, e forse meglio così. Almeno qualsiasi ombra va via dalla testa“.

Alternative – “Chi sta fuori sa benissimo che le occasioni quando arrivano vanno colte. Chi scende in campo ha la fiducia mia e della squadra, altrimenti non lo inserirei“.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...