Baroni e l’euforia post derby, il tecnico spiega e valuta soluzioni alternative

88

Marco Baroni, tecnico del Benevento, ha parlato in conferenza stampa prima dell’allenamento odierno. L’allenatore giallorosso riparte dal derby vinto con l’Avellino e si proietta al match di sabato con l’Ascoli.

DERBYAi ragazzi ho fatto ovviamente i complimenti per il derby, finalmente siamo riusciti a spostare gli episodi a nostro favore e siamo riusciti a dominare per larga parte l’incontro. Devo fare i complimenti anche al pubblico, il tifo è stato veramente straordinario. Devo dire che questo ci ha dato una grossa mano in campo. Volevamo fare questo tipo di partita, con fame, cattiveria e volontà.

CICIRETTIL’assenza di Ciciretti porta alla soluzione di Falco lì a destra, così come contro l’Avellino. La prossima sarà la partita più importante delle tre, visto che affronteremo una squadra famelica di punti. E’ il tipo di gara che ci vuole, è la bellezza di questo momento della stagione. Falco a destra è una soluzione che si può adoperare non solo dall’inizio ma anche a partita in corso. Un calciatore come Falco può giocare in ogni ruolo, non solo a sinistra, come trequartista o a destra, per me Falco con le qualità che ha può giocare persino da centravanti.

MODULIAnche nelle partite in cui non siamo stati aiutati dal risultato la squadra ha dimostrato di avere una sua identità, è necessario che si continui su questa strada e con questo modulo. Il 4-3-3 è un modulo di “tenuta” e non di “sviluppo”, visto che abbiamo avuto poco tempo per lavorarci su. Come esterno sinistro sto valutando diverse situazioni, tra cui anche quelle di poter schierare Puscas o Matera, al di là di Eramo.

ASSENTIMelara sarà disponibile dopo questa settimana, per quanto riguarda Cissé dovrà effettuare dei controlli lunedì e poi verificheremo se sarà disponibile. Per Ciciretti e Buzzegoli si parla invece di un recupero di 15 giorni, quindi non saranno disponibili.

ATTACCOGeorge Puscas sta sempre meglio, è chiaro che ha solo bisogno di giocare. Al momento è la prima risorsa per il reparto offensivo, vedremo se impiegarlo immediatamente dall’inizio o a gara in corso. Io devo valutare i 95 minuti e abbiamo visto che Ceravolo verso la fine della gara ha accusato un po’ di fatica.

MENTALITA’Questa è una squadra che fa un calcio molto dispendioso, visto che il gioco parte sempre da dietro, non è che attendiamo la squadra avversaria e poi si riparte. Purtroppo per vincere le partite dobbiamo fare questo calcio, con fame e volontà su ogni pallone. Sarebbe un peccato cambiare questo stile di gioco, anche perché è il tipo di calcio che amo. Pensi che andando in campo facendo il compitino tutto vada bene, ma il compitino non è sufficiente, non basta solo schierare un modulo e determinati uomini in campo.

CALENDARIOIl calendario è questo, dobbiamo essere pronti e ritrovare tutte le energie mentali a disposizione. Con la squadra abbiamo deciso di anticipare la partenza verso Ascoli. Io sono molto fiducioso, ve lo dicevo prima e ve lo dico adesso: aspettiamo solo questa gara. In questo periodo di crisi di risultati bastava il giusto, ci è mancato solo quello.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.