Baroni-Cagni, ricordando Verona… questa volta da avversari

36

Uno ha parlato ieri (clicca qui), l’altro lo farà oggi pomeriggio (ore 15:30). Lunedì, nel giorno di Pasquetta, Gigi Cagni e Marco Baroni si ritroveranno invece faccia a faccia e potranno parlarsi di persona prima di darsi battaglia per tre punti che servono sia al Brescia che al Benevento per raggiungere obiettivi opposti. Vogliono la salvezza le rondinelle, mentre la Strega chiede strada per continuare a sognare e per non perdere ulteriore terreno nella rincorsa play off dopo il passo falso col Cittadella.

Nel Baroni allenatore, probabilmente, c’è anche un pizzico di Cagni. I due hanno infatti condiviso l’esperienza all’Hellas Verona dal luglio 1996 al marzo 1998. A 33 anni, Baroni decise di accettare la corte degli scaligeri dove riassaporò per l’ultima volta la serie A nell’annata ’96/97 dopo l’esperienza tra i cadetti con l’Ancona. 53 presenze e due reti con la maglia del Verona alle dipendenze proprio di Gigi Cagni, raccogliendo l’amaro bilancio della retrocessione dalla massima serie e l’esonero dello stesso allenatore bresciano avvenuto nel marzo 1998 e deciso da Giambattista Pastorello a causa degli scarsi risultati ottenuti.

Lunedì, come detto, saranno invece avversari per la prima volta in carriera. Uno alla guida del Brescia e l’altro alla guida del Benevento. Si saluteranno, ricorderanno i tempi andati e poi cercheranno di superarsi. Non ci sarà spazio per i sentimentalismi davanti a tre punti troppo importanti per entrambi.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.