Avellino, dopo Castaldo si ferma un altro titolare. E in formazione un ex subentra all’altro

596

Il rientro di Ardemagni sembra essere l’unica nota lieta di formazione in casa Avellino. L’ex attaccante del Perugia rientrerà dalla squalifica riprendendosi il posto che gli spetta nel reparto offensivo. Accanto a lui, come noto, non ci sarà però Gigi Castaldo che stava attraversando un ottimo momento di forma ma ha rimediato l’ammonizione che lo ha condotto alla squalifica di un turno nel match contro l’Ascoli.

Il provvedimento disciplinare ai danni di Castaldo, comunque, non è l’unica noia lasciata in dote dalla sfida con il Picchio. Anzi, nelle ultime ore non sono arrivate notizie positive per Novellino anche relativamente alla difesa che rischia di perdere uno dei suoi perni. Il terzino destro Gonzalez ha abbandonato il terreno di gioco di Ascoli dopo soli 8 minuti e nei giorni successivi si è sottoposto a terapie. Il persistere del gonfiore al ginocchio, tuttavia, impone la massima cautela e l’orientamento sembrerebbe quello di tenerlo fuori dal match con la Strega.

Discorso più o meno simile per Daniele Verde, marcatore irpino nell’1-1 della gara di andata. In un primo momento il maggiore indiziato alla sostituzione di Castaldo pareva essere proprio lui, ma la condizione mostrata ad Ascoli, unita al dolore al flessore che attanaglia da tempo l’ex Roma, non lascia ben sperare il tecnico irpino. A questo punto sembra chiaro che accanto ad Ardemagni agirà quasi certamente Umberto Eusepi che curiosamente timbrerà la sua seconda apparizione stagionale da avversario al Ciro Vigorito. L’ultima volta fu con la maglia del Pisa, lo scorso 30 dicembre. Ricordiamo che in giallorosso “Re Umberto” ha realizzato 18 reti nella stagione 2014/2015 – l’unica in maglia Benevento – che lo vide conquistare anche il trono dei bomber del girone C di Lega Pro insieme all’allora attaccante del Melfi, Salvatore Caturano.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...