Arrivano i primi verdetti e una “novità” in zona play off

316

Per la seconda settimana consecutiva la Spal ribalta lo svantaggio e fa sua la partita. La settimana scorsa era successo al Mazza contro il Trapani, stavolta è accaduto a Latina. La firma, in assenza di Floccari, è sempre la stessa, quella di Mirco Antenucci. La prova di forza del Francioni vale alla squadra di Semplici il primo posto con ben cinque punti in più sul Verona sempre più secondo (grazie all’importante vittoria di Bari) ma soprattutto 8 sul Frosinone, sconfitto a Terni dopo una prestazione negativa condita anche da un rigore fallito dalle Fere.

Zona play off – Le buone notizie, se così vogliamo definirle, arrivano dalla zona play off. La vittoria del Cittadella arriva infatti in contemporanea alla sconfitta dei ciociari e contribuisce ad accorciare a soli cinque punti il gap tra le inseguitrici e la terza posizione. Al momento è scongiurata, dunque, l’ipotesi che i play off non abbiano luogo. Una notizia che fa felici tutte le squadre coinvolte nella bagarre tra le quali figura ovviamente il Benevento che a sua volta conserva un vantaggio di quattro punti sulla nona posizione occupata dal Carpi, la prima delle escluse.

Lotta salvezza – Se in alto il primo vero verdetto del campionato – seppur mancante di ufficialità – è rappresentato dal consolidamento della prima posizione della Spal, nei bassifondi Latina e Pisa sembrano ormai ad un passo dal salutare il campionato cadetto. I pontini sono ultimi a 31 punti, i toscani penultimi a 32 e tramortiti dal gol nei minuti finali di Citro a Trapani. Più accesa la lotta tra Vicenza, Ternana e Brescia per la disputa del play out che al momento vedrebbe protagoniste le Fere e le Rondinelle con il Vicenza in Lega Pro. Trapani e Ascoli sono un passo avanti ma non definitivamente escluse. A cinque dalla fine tutto (o quasi) resta apertissimo.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...