Allievi regionali: Lancellotti “abbiamo vinto una battaglia più che una partita”

151

22 Dicembre 2010. In pieno clima natalizio, i “ragazzini terribili” di mr. Falda sono chiamati ad un’impegnativa trasferta in terra giuglianese, dove li attende la Promotion Giugliano, a quota 10 punti in classifica, esattamente la metà della compagine sannita. La Forza e Coraggio presenta due novità rispetto alla partita con il Carotenuto, rappresentate dall’impiego dal primo minuto di Dell’Elba al posto di Masitto e dal debutto del neo tesserato Luzi, al posto di Caraccio. A decidere la gara è il gigantesco terzino sinistro Miele, che ,dopo una straordinaria discesa, gonfia la rete avversaria, dribblando anche 3 giocatori. Una partita caratterizzata da un campo in pessime condizioni e un arbitraggio interamente condizionato dalle minaccie provenienti dagli spalti, che ha avuto come vittima il capitano della Forza e Coraggio,Golia, espulso per aver rifilato una testata a un avversario, dopo che questi però l’aveva vistosamente colpito alla bocca con un calcio. Una partita che sembrava mettersi male per i ragazzi di Falda, salvati nei minuti finali da una prodigiosa parata di Marinazzo, entrato nella ripresa al posto di Luzi, apparso molto insicuro nel corso della gara. Dopo la partita uno dei protagonisti di giornata, Antonio Lancellotti(nella foto a sinistra), ha rilasciato il suo parere sull’ incontro appena disputato.

Lancellotti :” Ieri, secondo il mio punto di vista, ho disputato una bella gara, soprattutto per quanto riguarda la fase difensiva, in quanto sono sempre rientrato per dare una mano a Simone sulla fascia destra. Per quanto riguarda la fase offensiva, non c’è molto da dire. Nel primo tempo non abbiamo offerto un buon gioco, a causa soprattutto delle condizioni del campo, che non ha consentito ai centrocampisti di far girare palla, lanciare noi esterni e creare occasioni da goal. Fortunatamente nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, e siamo riusciti ad entrare più volte nell’area giuglianese. Inoltre, vorrei fare un omaggio alla nostra difesa, che, rimanendo sempre compatta, non ha concesso agli avversari nessuna occasione per impensierire Christian, e tanto meno Ivan, disputando davvero una straordinaria partita. Quanto a me, ieri ho corso tantissimo, dando il tutto per tutto in campo, e questo è servito a portare a casa i 3 punti. Per quanto riguarda il Giugliano, non me lo aspettavo così. Era una squadra aggressiva e compatta, anche se l’attacco lasciava un po’ a desiderare, ma in compenso avevano un buon portiere e anche una bella difesa e un ottimo centrocampo. Tuttavia il pubblico ha influenzato molto la partita, soprattutto l’arbitro, che ha fischiato solo le nostre irregolarità, poiché era intimorito dai fischi e le urla provenienti dagli spalti. Noi,tuttavia, eravamo molto concentrati e non abbiamo tenuto conto di ciò che succedeva al di fuori del campo di gioco. Ieri abbiamo colto una grande vittoria…..abbiamo vinto una battaglia più che una partita!.

CONDIVIDI