Allievi regionali: goleada al S.Anastasia

186

5 febbraio 2011. Al campo Mellusi i ragazzini terribili di Danilo Falda ospitano il S.Anastasia, formazione già incontrata e sconfitta per 5 a 0. Nella formazione sannita manca Lancellotti, convocato con la juniores, ma finalmente si rivede il bomber Piscitelli, che partirà però dalla panchina. Per difendere la porta viene designato Barbarino, alla sua prima da titolare, e davanti a lui la classica linea a 4 formata da Zeoli e Miele sulle fasce e Cioffi e Golia al centro. Sarà ancora una volta Romano ad avere le chiavi del centrocampo, affiancato dai suoi fidi “scudieri” Procaccini e Chiariotti, mentre il tridente d’attacco è composto da De Ieso, sulla fascia sinistra, Taddeo, al centro, e il debuttante Mastrocinque sulla fascia destra. La partita inizia subito bene per la Forza e Coraggio che, dopo varie occasioni, trova il vantaggio con una prodezza balistica di Procaccini. Comincia, allora, il “De Ieso time” e il talento sannita inizia a far girare la testa ai calciatori napoletani. L’ala di Pagoveiano, pochi minuti più tardi, conclude da fuori impegnando il portiere avversario che non trattiene, favorendo il tap-in di Taddeo che sigla il 2 a 0. Ma è ancora De Ieso ad essere il fulcro della partita e, a supporto di ciò, vi è l’ennesima prodezza che regala al suo pubblico, quando pochi minuti dopo conclude nuovamente da fuori, stavolta infilando la palla in rete dove il portiere non può arrivare . Arriva però una brutta notizia per i padroni di casa, che perdono nuovamente Golia, infortunatosi dopo una tentata rovesciata. Al suo posto entra Masitto, con Zeoli dirottato al centro. Falda decide di sostituire anche Procaccini, dando spazio a Barone. Il primo tempo si conclude sul 4 a 0, dopo una punizione calciata egregiamente da Romano. Nel secondo tempo spazio per tutto il resto della panchina, ma le emozioni continuano a susseguirsi un minuto dopo l’altro. Dapprima il s.Anastasia accorcia le distanze, successivamente De Ieso conferma il + 4 della differenza reti, trafiggendo ancora una volta il portiere avversario. Poco dopo, Carbone firma il 6 a 1, dopo aver raccolto un traversone proveniente dalla fascia destra. Il goal del 7 a 1 porta la firma del neo-entrato Piscitelli, direttamente su calcio di punizione. Una gara che vedeva favorita la Forza e Coraggio, ma la prossima non sarà altrettanto facile, in quanto i ragazzi di Falda sono attesi all’esame finale chiamato Napoli Soccer Acerra.

Giuseppe Del Vecchio

CONDIVIDI