Akragas – Benevento 1-1. Il 2016 finisce senza sconfitte grazie ad Angiulli.

Angiulli replica al vantaggio di Zibert, e il Benevento chiude da imbattuto il 2016. Anche l'Akragas festeggia davanti ai propri tifosi il raggiungimento della salvezza.

134

 

BNM_7449

Reti: 39′ Zibert (A), 44′ Angiulli (B).

Akragas (4-3-3): Maurantonio; Grea, Muscat, Marino (46′ Thiago Cazè), Capuano; Zibert, Vicente, Salandria; Madonia (69′ Cristaldi), Di Piazza, Leonetti (57′ Di Grazia).
A disp.: Vono, Mauri, Cappello, Roghi, Fiore, Aloi, Lo Monaco.
All.: Rigoli.

Benevento (3-5-2): Piscitelli; Padella, Lucioni, Mucciante; Troiani, De Falco, Vitiello (80′ Del Pinto), Angiulli, Mazzarani; Marotta, Mazzeo (81′ Melara).
A disp.: Gori, Campagnacci, Ciciretti, Mattera, Pezzi.
All.: Auteri.

Arbitro: Sig. Matteo Marchetti della sezione AIA di Ostia Lido.
Assistenti: Sigg. Aristide Rabotti della sezione AIA di Roma 2 e Michele Dell’università della sezione AIA di Aprilia.
Ammonito: 67′ Mazzarani (B).
Angoli: 5-8 (Pt 3-4)
Recupero: Pt 1′. St 3′.
Spettatori: circa 3.000.

In un clima di festa per entrambe le squadre (l’Akragas che festeggia la permanenza in Lega Pro dopo 32 anni di assenza, e il Benevento che ha vinto il campionato) si scende in campo giusto per la gloria, e il risultato finale accontenta tutti, permettendo ai giallorossi di chiudere il 2016 da imbattuti e con la miglior difesa al pari della Fidelis Andria.
Auteri decide di schierare i suoi con un 3-5-2, e cambia per sette undicesimi la formazione con i soli Lucioni, Padella, De Falco e Mazzeo superstiti dell’undici iniziale che ha battuto il Lecce nella precedente partita.
L’Akragas gioca bene con l’ex di turno Di Piazza sugli scudi, e passa in vantaggio su un calcio di punizione sul finire della prima frazione di gioco ma il Benevento, che mantiene comunque bene il campo nonostante diversi uomini e diverso modulo di gioco, non ci sta e dopo 5 minuti pareggia con uno spunto di Angiulli chiudendo i primi 45′ sull’1-1.
Il risultato non si sblocca nemmeno nella ripresa, nonostante un palo per parte: Zibert per l’Akragas e Lucioni per il Benevento.
Alla fine è festa per tutti, anche per quel centinaio di tifosi giallorossi che hanno affrontato la difficile trasferta in terra siciliana, solo per l’amore dei propri colori.

Le azioni del primo tempo:

5′ Capuano, capitano dell’Akragas, in proiezione offensiva: calcia in porta dai 30 metri, palla di poco sulla traversa.

6′ De Falco lancia Marotta in area, la palla rimbalza e Marotta calcia al volo di destro, Maurantonio però esce dai pali e chiude lo specchio all’attaccante respingendo la conclusione col corpo.

9′ Cross dalla sinistra per l’Akragas, palla per Di Piazza in area che calcia al volo di destro, e in diagonale trafigge Piscitelli che era in ritardo sulla posizione. L’arbitro però ferma il tutto per il netto fuorigioco dell’ex Di Piazza, decisione tanto rapida che l’attaccante quasi non ha avuto nemmeno il tempo di esultare.

10′ Scambio al limite tra Mazzeo e Marotta, questi calcia di destro, palla di poco a lato.

12′ Cross dalla destra di Troiani, quasi dalla linea di fondo campo, palla morbida al centro per il colpo di testa di Marotta, la conclusione però è debole e facile per Maurantonio che blocca a terra.

18′ Pasticcio difensivo tra Mucciante e Piscitelli: il difensore lascia passare Di Piazza, interviene Piscitelli che calcia però la palla sull’avversario che conclude a porta vuota, fortunatamente c’è capitan Lucioni che aveva seguito il tutto e prende la sfera un metro prima che questa varchi la linea di porta.

19′ Madonia sfrutta un altro errore in disimpegno dei giallorossi e calcia di destro dai 30 metri, palla alta in curva.

22′ Destro di De Falco dai 35 metri, Maurantonio para.

23′ Angiulli servito in area mette in mezzo, Maurantonio però respinge e Vicente salva in corner di testa.

30′ Di Piazza viene lanciato in contropiede e corre con a fianco Lucioni, giunto in area con una finta si ferma e prova a piazzare la sfera di sinistro sul secondo palo, la conclusione è facile da parare per Piscitelli.

32′ Punizione dal limite dell’area per l’Akragas, sulla sfera va Madonia che di destro scavalca la barriera, ma Piscitelli para facilmente.

35′ Splendido duetto tra Marotta e Mazzeo, lo scambio tra i due è veloce e preciso: Marotta servito in area dal compagno di reparto calcia di destro, Maurantonio gli chiude bene lo specchio della porta.

39′ Fallo di De Falco al limite dell’area su Zibert, sul pallone va lo stesso centrocampista sloveno che di destro scavalca la barriera e la mette all’incrocio alla destra di Piscitelli che forse poteva intervenire meglio sulla battuta. 1-0.

44′ Pareggio del Benevento: Vitiello passa a Marotta che di sponda serve Angiulli libero nell’area piccola, il centrocampista sull’uscita di Maurantonio riesce ad anticiparlo e a mettere dentro a porta vuota. 1-1.

Le azioni del secondo tempo:

49′ Angolo per il Benevento, palla che arriva a Mazzeo che si coordina di sinistro per il tiro al volo, conclusione che non impegna più di tanto Maurantonio.

54′ Punizione di De Falco dalla destra, in area Lucioni svetta di testa e la palla coglie la parte alta della traversa finendo poi fuori.

57′ Madonia si libera con un tunnel di Padella e calcia in porta di destro, il diagonale finisce di pochissimo a lato, occasionissima sprecata dai padroni di casa per passare in vantaggio.

60′ De Falco lancia Marotta in area, l’attaccante vince un rimpallo fortunosamente e dopo non essere riuscito a controllare il pallone serve per l’accorrente Mazzarani, questi calcia al volo di sinistro e per poco la palla non va in gol, Maurantonio non avrebbe potuto nulla.

64′ Vitiello dal limite calcia in porta di destro, palla deviata da Muscat in angolo.

69′ Troiani fa un tunnel ai danni di Capuano, entra in area e calcia di destro sul secondo palo, Maurantonio si distende ma non ci arriva, la conclusione finisce di pochissimo a lato, Mazzeo non è abbastanza lesto per il tap-in e colpisce il pallone quando è già finito fuori, cogliendo quindi la parte esterna della rete.

71′ Destro di De Falco da fuori area, Maurantonio vola e respinge la forte conclusione.

76′ Punizione dal limite per l’Akragas, Di Grazia passa di fianco per Zibert che di destro calcia in porta una volta che la barriera si è aperta, il tiro colpisce il palo alla destra di Piscitelli che poi blocca subito dopo prima che la palla varchi la linea.

 

 

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.