Airola : sfiorata l’impresa in quel di Torre del Greco

190

airola_torregrecoEsce a testa alta la Parrillo’s band dal palazzetto comunale di Portici. I caudini vengono sconfitti dal Torre del Greco solamente negli ultimi 90’’ dopo una gara equilibratissima che ha visto spesso l’Airola avere in mano le redini della gara. Una prestazione che lascia soddisfatto tutto l’ambiente che abbraccia i ragazzi appena dopo la sirena finale. Come sempre primeggiano i due piccoli Canzano e Pappacena, Petrucci ne mette altri 22 e Del Vecchio fa quello che può contro i 3 lunghi del Torre. Bene anche Mauriello sia in difesa che in attacco mentre dei più giovani è Parrillo a brillare su tutti. Difesa, palle recuperate, 8 punti e soprattutto quella cattiveria agonistica giusta che ha fatto in modo che a soli 17 anni rimanesse in campo quasi 20’ in un derby. Purtroppo però il tutto si è deciso solamente nei minuti finali dove l’ha spuntata la squadra che ha avuto più benzina durante gli ultimi due giri di lancetta. Senza Di Marzo, ancora fermo da 15 giorni, i ragazzi del patron Ruggiero hanno ancora una volta dimostrato che la loro pelle ha un costo altissimo riuscendo comunque a mantenere in positivo la differenza canestri che potrebbe risultare determinante l’ultima di campionato.

 

E’ stata una partita tiratissima – commenta il vicepresidente Florindo Cafasso. I ragazzi hanno fatto il possibile ed è mancato davvero poco affinchè facessero loro la partita. Di quello che si è visto in campo non possiamo dire nulla, una partita corretta che poteva essere vinta indifferentemente sia da una che dall’altra squadra. E nessuna delle due avrebbe rubato qualcosa all’altra. Sinceramente – continua Cafasso – ciò che non mi è piaciuto è stata l’accoglienza riservata ai nostri tifosi. I dirigenti del Torre del Greco hanno ritenuto giusto far pagare l’ingresso (del valore di 3 euro a ticket) ad un gruppo di 6 tifosi tra cui 2 ragazzi di 13 anni ed una donna al seguito della squadra. Un incasso complessivo di 18 euro che però non ha fatto certo fare una bella figura a chi si occupa di pubbliche relazioni nella compagine del Dott. Paolillo (tra le altre cose a due passi dall’accaduto). Nella gara di andata facemmo ben 5 accrediti per i familiari dei giocatori del Torre del Greco e ci saremo aspettati quantomeno un trattamento simile. L’importante – conclude Cafasso – è che alla fine in campo si sia vista una sana pallacanestro. Il resto, come direbbe un noto cantante italiano, è noia.

 

Torre del Greco – Pianuto Airola : 71 – 66 (18-17,38-31,60-56)

Airola : Petrucci 22. Canzano 18, Pappacena 5, Parrillo 8, Del Vecchio 4, Mauriello 4, Sarchioto 5, Ruggiero E., Ruggiero L., Servodio ne


Ufficio Stampa Pinauto Airola

CONDIVIDI