Adrenalina play off per il Rione Libertà e voglia di un “Meomartini” gremito

143

Ha fato il massimo possibile. A un certo punto aveva accarezzato l’idea di poter provare a vincere il campionato, ma il San Martino Valle Caudina si è dimostrato di un’altra pasta. Il Rione Libertà ha così dovuto dirottare attenzioni ed energie sulla conquista del secondo posto. Un traguardo raggiunto negli ultimi novanta minuti, superando il Sant’Angelo a Cupolo e respingendo gli assalti di Casalbergo e Atletico Benevento, costringendo le compagini di Zerillo e Ricciolino a vedersela tra loro nella semifinale play off.

Locandina Rione Libertà-Juventina CircelloI giallorossi, invece, affronteranno la Juventina Circello. Si scenderò in campo sabato 21 o domenica 22 marzo, dipenderà dalla Federazione. Per il momento l’unica certezza è che si giocherà al “Meomartini”, dove al Rione Libertà basterà non perdere per garantirsi l’accesso alla finale e per giocarsi quello che a inizio stagione era probabilmente solamente un bellissimo sogno.

In estate il sodalizio di Bruno Formato è ripartito quasi da zero. In panchina è arrivato Maurizio Pinto, fresco di promozione in Prima Categoria con il Real San Nicola. Un parco giocatori profondamente rinnovato, merito del lavoro di Antonio De Cristofaro, braccio destro dell’allenatore. Insieme hanno allestito una rosa di tutto rispetto, nonostante l’impossibilità di promettere rimborsi o premi di qualunque genere. Chi ha sposato la causa del Rione Libertà l’ha fatto per scommessa o per senso di appartenenza, proprio come Felice De Matteo, anima e capitano della squadra.

Un calcio pulito, sano e fatto di divertimento ha portato i beneventani il più in alto possibile. E ora che la Prima Categoria è lì, a portata di mano, è tanta l’adrenalina che si respira dalle parti del “Meomartini”. La voglia di scendere in campo è tanta ma bisognerà aspettare due settimane. Nel frattempo sui social è iniziato a circolare il motto #sosteniamoilrione, un invito a gremire gli spalti in occasione della semifinale per spingere i giallorossi un passo più avanti verso la storia.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.