Accademia, capitombolo interno con il Lavello

203

accademia_schiacciataNella seconda giornata di ritorno del campionato nazionale di serie B2 femminile l’Accademia Volley ha perso 3-2 la gara interna con il Volley Lavello.

Ad un passo dal successo pieno la squadra beneventana inciampa sul più bello sulla più classica delle bucce di banana facendosi rimontare prima nel finale di terzo set e finendo addirittura con il perdere la gara al tie-break.

Un vero e proprio suicidio quello dell’Accademia che, opposta all’ultima della classifica, getta letteralmente alle ortiche due punti preziosissimi e vede ora allontanarsi il terzo posto a cinque lunghezze.

E non rappresentano certo un alibi sufficiente per le giallorosse le assenze di Brigida Viscatale, sostituita da Enrica Varricchio, Elena Pennetti e Luana Parrella. Le beneventane peccano di superficialità e di scarsa determinazione al cospetto invece di un Lavello agguerrito e combattivo dall’inizio alla fine.

I primi due set scorrono piuttosto agevolmente per l’Accademia che con i parziali di 25-20 e 25-17 si porta in vantaggio sul 2-0. Ed anche nel 3^ set le sannite conducono sempre nel punteggio, 8-3 prima e 14-8 poi, prima di farsi acciuffare dal Lavello sul 15-15. Nuovo allungo beneventano sul 21-17 e quando le padrone di casa conducono 23-19 la gara sembra ai più ormai conclusa. Con 4 punti consecutivi del Lavello si giunge invece al 23 pari, poi due palle match non bastano all’Accademia che in un finale rocambolesco si fa beffare con un tiratissimo 29-27.

Il contraccolpo psicologico è grande per le giallorosse che nel 4^ set riescono a portarsi sul 17-15 prima di subire 5 punti consecutivi e di andare sotto 17-20. Il Lavello, che intanto ha preso fiducia e coraggio crescendo notevolmente in tutti i fondamentali, gestisce al meglio il vantaggio e chiude 25-21 portando il match ad un inatteso tie-break.

Nel 5^ e decisivo set l’Accademia va al cambio campo in vantaggio sull’8-5 ma la serata storta delle sannite si completa con l’allungo finale del Lavello che passa in vantaggio sull’11-10 e chiude poi al secondo tentativo con un tirato 15-13.

Per l’Accademia una sconfitta pesantissima sia per il morale che per la classifica, peraltro alla vigilia della proibitiva trasferta con la capolista Arzano

CONDIVIDI