7ª di ritorno, prossimo avversario: Sorrento

187

Due sconfitte nelle ultime due gare di campionato (a Vercelli e in casa contro la Ternana), trend negativo che il Benevento spera di invertire a Sorrento, contro una diretta concorrente per i playoff.

La sfida è altamente proibitiva per la qualità della rosa dei costieri, e perché al Benevento mancheranno ben quattro giocatori appiedati dal Giudice Sportivo (Gori, La Camera, Rajcic e Sy, quest’ultimo per due giornate).
Consideriamo poi che all’andata, sebbene i giallorossi abbiano vinto per 1-0 con gol di Cipriani, il Sorrento ha mostrato un ottimo gioco e tanta sfortuna con ben tre pali colpiti, sicuramente la migliore delle squadre presentatesi al Ciro Vigorito assieme alla Pro Vercelli.

La partita si giocherà domani sabato 25 febbraio ore 14e30, in concomitanza con le altre gare del girone, perché la Rappresentativa Nazionale di Lega Pro martedì 28 febbraio sarà impegnata in Inghilterra per il Torneo “International Challenge Trophy”.
In questo campionato il Sorrento ha raccolto 39 punti (sarebbero 41 senza la penalizzazione di 2 punti per il calcioscommesse) frutto di 11 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte; i gol fatti sono 30, quelli subiti 19.
I gol messi a segno sono così ripartiti: 14 Ginestra (3 rig.), 6 Scappini (1 rig.), 2 a testa per Carlini, Croce e Di Nunzio, 1 per Basso, Corsetti, e Galabinov. Da aggiungere un’autorete ad opera di Campinoti del Monza.
Ginestra capocannoniere non solo della squadra, ma anche del campionato, ha fallito anche un calcio di rigore, parato alla seconda giornata da Facchin del Pavia.
In casa lo score  del Sorrento, su 11 incontri disputati, è il seguente: 7 vittorie, 3 pareggi e 1 sola sconfitta ad opera del Lumezzane (vincente 2-1). I gol segnati sono 17 e quelli subiti 7.
Il Sorrento è anche la quarta squadra col miglior rendimento casalingo del campionato con 24 punti conquistati su 33 disponibili. La precedono il Carpi e il Taranto con 29 punti su 36 disponibili e la Ternana con 29 su 33 disponibili.

I precedenti col Benevento, relativi alle sole gare giocate al Campo Italia sia riguardo al campionato che alla Coppa Italia, sono 14 con ben 7 pareggi, 4 vittorie del Sorrento e 3 del Benevento. I gol del Sorrento sono 20 e quelli del Benevento 18.
L’unica vittoria in campionato del Benevento a Sorrento risale al lontano 1947-48, vittoria per 3-2. La più recente, comprendendo anche la Coppa Italia è molto più recente: 13 febbraio 2008 andata dei quarti di finale Sorrento-Benevento 0-1 gol di De Porras. In quella gara in panchina col Benevento c’era Corradino come portiere di riserva, ed anche domani sarà presente come secondo di Mancinelli, nel Sorrento invece c’era Ronaldo Vanin, poi sostituito nel secondo tempo.
L’ultima gara disputata tra le due compagini invece è del 4 ottobre 2009 Sorrento-Benevento 3-2 (gol di Fernandez, Silvestri e Paulinho su rigore per i padroni di casa, e doppietta di Luigi Castaldo per i giallorossi).
Di quella gara, i “sopravvissuti” che giocheranno anche la prossima sono Di Nunzio e capitan Vanin per il Sorrento (quest’ultimo anche ex della partita), e Pedrelli, D’Anna e Corradino per il Benevento (Gori e La Camera che pure giocarono quella sfida sono squalificati, e Mancinelli che prenderà il posto di Gori è l’altro ex della partita).

Altre statistiche del Sorrento in questo campionato: è la squadra con più reti fatte dai subentrati dalla panchina, ben 6 marcature. Inoltre i costieri segnano con più frequenza nel quarto d’ora che va dal 60′ al 75′, quindi c’è bisogno tanta concentrazione da parte dei difensori giallorossi, soprattutto nella ripresa.
Sul fronte rigori a favore e rigori contro, il Sorrento è in perfetta parità con 5 calciati e 5 subiti. Di quelli calciati, come ricordato sopra, 1 rigore però è stato fallito da Ginestra.

Nel mercato di riparazione il Sorrento ha effettuato 4 cessioni e 3 acquisti. I giocatori ceduti sono: i centrocampisti Greco (al Melfi), Armellino (alla Reggina) e Tognozzi (svincolatosi e poi accasatosi al Borgo a Buggiano); e l’attaccante Galabinov (ritornato al Livorno e poi ceduto al Virtus Bassano).
Gli acquisti: i centrocampisti Beati (dal Frosinone) e Zanetti (dal Grosseto) e l’attaccante Maritato (dal Vicenza).

La rosa attuale, agli ordini del mister Gennaro Ruotolo (subentrato all’esonerato Maurizio Sarri) è così composta:

Portieri:
Chiodini (’80) – Pratticò (’90) – Rossi (’79).

Difensori:
Bonomi (’80) – Di Nunzio (’85) – Nocentini (’78) – Romeo (’89) –
Sabato (’82) – Terra (’78) – Vanin (’83).

Centrocampisti:
Basso (’82) – Beati (’83) – Bondi (’81) – Camillucci (’81) – Corsetti (’86) –
Croce (’82) -Niang (’83) – Zanetti (’82).

Attaccanti:
Carlini (’86) – Ginestra (’79) –  Maritato (’89) –
Scappini (’88).

Una probabile formazione, schierata col 4-4-1-1 (mutabile poi in corso d’opera in un 4-3-3) potrebbe essere questa:
Rossi; Vanin, Di Nunzio, Terra, Bonomi; Bondi, Camillucci, Zanetti, Basso; Carlini; Ginestra.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.