6a di andata, prossimo avversario: Gubbio.

521

Reduce da due vittorie consecutive (0-3 a Carrara e 2-1 in coppa in casa contro il Barletta), il Benevento affronterà domenica la seconda trasferta consecutiva di questa nuova stagione. Il terreno su cui andrà a giocare per i tre punti è quello del Gubbio, compagine umbra retrocessa la scorsa stagione dalla serie B.

 Situazione di classifica del Gubbio.
Il Gubbio attualmente ha 7 punti in classifica, frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte.

1a: Sorrento – Gubbio 0-0
2a: Gubbio – Frosinone 1-0
3a: Perugia – Gubbio 2-0
4a: Gubbio – Pisa 2-1
5a: Paganese – Gubbio 1-0

In entrambe le due partite casalinghe, il Gubbio ha portato a casa l’intera posta in palio, sfruttando anche l’ausilio di due rigori. In trasferta invece gli umbri non riescono a segnare e al massimo sono riusciti a pareggiare alla prima giornata contro il Sorrento. Le tre reti sono così ripartite: Scardina  (rig.), Galabinov (rig.), Sandreani.

Precedenti tra le due squadre.
Quattro sono i precedenti tra le due squadre, tutti abbastanza recenti. Gubbio e Benevento si sono affrontate due volte in campionato e due in coppa italia, l’ultima proprio l’anno scorso.

Stagione 2005-06
Serie C2 gir. B, 21-10-2005: Benevento – Gubbio 4-1 [12′ Belmonte, 26′ Maschio, 38′ Massaro, 40′ Chafer (G), 74′ Pinamonte rig.].
Serie C2 gir. B, 12-03-2006: Gubbio-Benevento 3-1 [5′ Girardi (B), 53′ Tarpani, 60′ Sandreani, 70′ Lazzoni].
Stagione 2009-10
Coppa Italia Lega Pro 3° turno, 09-12-2009: Gubbio – Benevento 1-0 [8′ Boisfer].
Stagione 2011-12 
Coppa Italia Tim 2° turno, 14-8-2011: Gubbio – Benevento 5-4 (d.c.r.) [20′ Ciofani rig., 71′ Germinale, 92′ Giannetti, 114′ Falzarano; Rigori BN: Pedrelli GOL – Fogolari parato – Germinale sbagliato – Pintori gol – Cipriani parato. Rigori GU: Farina gol, Giannetti gol, Raggio Garibaldi gol, Ciofani sbagliato].

In totale il Gubbio è in vantaggio con due vittorie, 1 pareggio (vinto poi ai rigori) ed una sola sconfitta.

Totale gare giocate 4
Vittorie Benevento 1
Vittorie Gubbio 2
Pareggi 1
Gol fatti Benevento 7
Gol fatti Gubbio 7

Nei soli incontri giocati a Gubbio lo score è il seguente.

Totale gare giocate 3
Vittorie Benevento 0
Vittorie Gubbio 2
Pareggi 1
Gol fatti Benevento 3
Gol fatti Gubbio 6

Ex giocatori e allenatori tra Gubbio e Benevento.
Primo da ricordare tra tutti è l’attuale ex Ettore Marchi (al Gubbio dal 2003 al 2007), e da questa stagione al Benevento. Poi ci sono sempre nel recente passato il difensore beneventano Enrico Curcio (al Gubbio nel 2004-05, e la stagione dopo a Benevento); e i centrocampisti Vincenzo Maisto (al Gubbio dal 2003 al 2005, al Benevento nel 2006-07), Vanni Chiarotto (al Benevento nel 2005-06, e poi al Gubbio nel 2007-08), Massimiliano Iezzi (a Benevento da gennaio 2002 a giugno 2003, e poi al Gubbio nel gennaio 2004), e infine Matteo Galassi (1997-98 a Gubbio e da gennaio a giugno 1999 a Benevento).

Anche tra gli allenatori ci sono diverse persone che si sono sedute su entrambe le panche:
Leo Acori (Gubbio 1997-99; Benevento 2009-10),
Andrea Camplone (giocatore a Gubbio 1998-99; allenatore a Benevento 2009-10),
Agatino Cuttone (Gubbio 2005-06; Benevento settembre 2010- gennaio 2011),
Giuseppe Galderisi (Gubbio 2000-01; Benevento gennaio 2010 giugno 2011),
Antonio Giammarinaro (Benevento 1978-79; Gubbio 1992-93).

Cronistoria del Gubbio.
L’Associazione Sportiva Gubbio viene fondata nel 1910, e fino al 1929 svolge attività locale. Nel 1937-38 viene promosso in serie C per la prima volta nella sua storia; negli anni successivi retrocederà due volte ma verrà sempre ripescato; nel 1946-47 viene promosso in serie B. La gioia è breve, dura una sola stagione, e poi retrocede nuovamente in terza serie prima e poi nelle serie minori. Nel 1957-58 viene promosso in serie D, campionato in cui verrà promosso altre volte negli anni a seguire: 1964-65, 1968-69, 1977-78, 1980-81, 1996-97.

Nel 1986-87 viene promosso in C2 dopo aver vinto il proprio girone, e lo spareggio col Poggibonsi. Undici anni dopo nel 1997-98 il Gubbio viene promosso nuovamente in C2, e sfiorando la C1 in due occasioni (2002-03 finale playoff persa col Rimini, 2003-04 semifinale playoff con la Sangiovannese).
Finalmente nel 2009-10 viene promosso in C1 dopo la finale playoff vinta contro il San Marino, e visto che bisogna battere il ferro finché è caldo, il Gubbio si toglie lo sfizio di ritornare in serie B dopo ben 64 anni, vincendo il proprio girone, e arrivando secondo nella Supercoppa di Lega Pro contro la Nocerina (si affrontavano le vincenti dei due gironi di 1a divisione).
Il resto è storia recente: arriva penultimo nella serie cadetta la scorsa stagione, ed ora è di nuovo in Lega Pro 1a divisione.

Gubbio 2012/13
L’allenatore della squadra è Andrea Sottil ex difensore di Torino, Atalanta, Fiorentina, Udinese e tante altre squadre tra A e B. L’anno scorso ha guidato il Siracusa sino alla finale play-off per salire in B.
Squadra rivoluzionata come si suole fare spesso dopo una retrocessione.

Acquisti:
il portiere Venturi dal Bellaria; i difensori Cancelloni (Grosseto), dos Santos Pacheco (Lagos), Galimberti (Parma primavera), Grea (Sudtirol), Pambianchi (Spal),  Radi e Regno (entrambi dal Portogruaro) e Semeraro (Forlì); i centrocampisti Baccolo (Frosinone), Giuliacci (Poggibonsi), Guerri (Barletta), Malaccari (Avellino), Palermo (Piacenza); gli attaccanti Caccavallo (Crotone), Galabinov (Bassano Virtus), Manzoni (Frosinone), Nappello (Monza), Scardina (Viareggio).

Cessioni:
Il portiere Donnarumma al Genoa; i difensori Benedetti e Mario Rui (entrambi allo Spezia), Caracciolo (Brescia), Cottafava (Latina), Farina (svincolato), Maccarone (Bellaria), Montefusco (Sambenedettese); i centrocampisti Almici (Lanciano), Buchel (Cremonese), Gerbo (Latina), Lofquist (Malmo), Lunardini (San Marino Calcio), Nwankwo (Padova), Raggio Garibaldi (Virtus Entella); gli attaccanti Ciofani (Perugia), Graffiedi (Cesena), Guzman (svincolato), Kraus (NK Zavrc), Mastronunzio (squalificato Calcioscommesse e ritiratosi), Ragatzu (Cagliari).
La rosa attuale è dunque così composta:

Portieri:
Farabbi (’91) – Venturi (’92).

Difensori:
Bartolucci (’84) – Briganti (’82) – Cancelloni (’92) – dos Santos Pacheco (’92) – Galimberti (’93) – Grea (’90) – Nicastro (’93) – Pambianchi (’89) – Radi (’82) – Regno (’92) – Semeraro (’92).

Centrocampisti:
Baccolo (’90) – Boisfer (’81) – Giuliacci (’90) – Guerri (’82) – Malaccari (’92) – Palermo (’88) – Sandreani (’79).

Attaccanti:
Bazzoffia (’88) – Caccavallo (’87) – Galabinov (’88) – Khribech (’95) – Manzoni (’87) – Nappello (’91) – Procacci (’95) – Scardina (’92).

Tenendo conto del modulo (4-3-3), Sottil potrebbe schierare questi 11:
Venturi; Regno, Bartolucci, Radi, Briganti; Palermo, Boisfer, Sandreani; Galabinov, Caccavallo, Bazzoffia.    

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.