Meomartini domani contro Minori. Bollo: “Gara da non sottovalutare”

103

BolloDopo aver osservato il turno di riposo imposto dal calendario, il Gruppo Sportivo Meomartini è pronto a tornare in campo per ospitare il Basket Minori (domani ore 18) nella quinta giornata del torneo di serie C femminile. Le sannite, nonostante il recupero di Roberta Quaranta, saranno chiamate a fare di necessità virtù a causa delle assenze di Claudia Anastasio, Marika Muscetta e Doriana Bollo. Proprio quest’ultima, in via di guarigione da un brutto virus influenzale, ha presentato il prossimo incontro ai microfoni di Sanniosport.

Doriana, quanto fa male dover rinunciare a un appuntamento cruciale per tenervi in corsa nei piani alti?
“Tanto, perché ci tengo sempre a giocare per dare il mio contributo. Purtroppo sarò costretta a dare forfait per cause di forza maggiore ed è meglio non correre il rischio di saltare anche i prossimi impegni. Sono certa comunque che le mie compagne sapranno farsi valere giocando da squadra come abbiamo fatto finora”.

La sosta vi ha permesso di rifiatare ma è forse arrivata nel momento meno opportuno, dopo tre vittorie consecutive. Come avete affrontato queste due settimane?
“Sì, è vero, sarebbe stato meglio continuare a giocare e fermarsi più avanti, ma il calendario dice questo e va accettato. Abbiamo provato a migliorare i meccanismi di squadra nelle sedute settimanali anche se il nostro problema è proprio riuscire ad allenarci tutte insieme per questioni lavorative. I nostri migliori allenamenti sono le partite, e bisogna dire che ce la stiamo cavando piuttosto bene”

Dopo quattro turni siete riuscite a decifrare questo torneo di C femminile?
“Difficile. A vedere i risultati ci si rende conto che alcuni sono davvero strani; significa che se cali un attimo di concentrazione rischi di pagare a caro prezzo la superficialità, come stava accadendo anche a noi in occasione dell’unica gara casalinga finora disputata con il Basket Vomero. Poi i valori sono venuti fuori e abbiamo chiuso in scioltezza”.

Nel gruppo allenato da coach Capacchione spicca il numero elevato di under 20, come giudichi l’approccio delle più giovani con il loro primo vero campionato?
“Ottimo. Le loro qualità tecniche stanno emergendo, abbinate ad una crescita caratteriale costante. Ho sempre ritenuto che questo campionato vada vinto sotto l’aspetto caratteriale e l’allenamento migliore va fatto proprio sulla pressione. Bisogna provare a sentirla il meno possibile per giocare in scioltezza, soprattutto in casa. Per questo l’impegno di domani sarà un ottimo test”.

Quale squadra bisogna temere in ottica promozione?
“Guardare la classifica ora non è l’ideale, ma oltre alla Polisportiva Sorrento, che finora non ha perso un colpo, va tenuta d’occhio anche Capri che ha rinforzato il suo roster con un paio di atlete provenienti da categorie superiori. Comunque sia, la strada da seguire è pensare a noi senza curarci degli altri. Il campo e il tempo ci diranno dove possiamo arrivare “.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...