2a giornata di ritorno, prossimo avversario: Viareggio.

314

viareggio_benevento

Situazione di classifica del Viareggio.
Un Benevento in piena difficoltà per essere entrato in zona play-out, va in Versilia per una di quelle sfide che ormai è diventata un classico degli ultimi anni. La gara si presenta con un alto quoziente di difficoltà per svariati motivi: in primis per la già accennata brutta situazione in cui versa la squadra giallorossa, in secondo luogo per le varie assenze con cui si presenterà allo Stadio dei Pini, e infine per il buon campionato che sta svolgendo fino ad ora il Viareggio stesso, compagine che negli ultimi anni era implicata più nella lotta salvezza che per traguardi maggiori.
La squadra toscana finora ha collezionato 22 punti (5 vittorie, 7 pareggi, 4 sconfitte) con 23 reti fatte, e 21 subite. Lo score casalingo è di tutto rispetto, difatti su 8 partite giocate il Viareggio non ha mai perso: 4 vittorie, 4 pareggi 0 sconfitte (14 reti fatte e 7 subite). Uno zero nella casella delle sconfitte che condivide solo con altre due squadre di vertice: Latina e Avellino.

Questo è stato il cammino dei bianconeri fino adesso:

1a Viareggio – Paganese 2-1 (Sorbo, Magnaghi)
2a Benevento – Viareggio 2-0
3a Viareggio – Prato 1-1 (Gerevini)
4a Carrarese – Viareggio (Gerevini, Calamai, Magnaghi)
5a Viareggio – Latina 1-1 (Magnaghi)
6a Viareggio – Catanzaro 3-1 (Giovinco, Pellegrini, Magnaghi)
7a Sorrento – Viareggio 1-1 (Calamai)
8a Viareggio – Avellino 1-1 (Maltese)
9a Gubbio – Viareggio 2-1 (Calamai)
10a Viareggio – Andria 1-0 (De Vena)
11a Nocerina – Viareggio 2-1 (De Vena)
12a Viareggio – Pisa 2-2 (Giovinco, De Vena)
13a Perugia – Viareggio 4-1 (Sorbo)
14a Viareggio – Barletta 3-0 (Trocar, Calamai, Magnaghi)
15a Frosinone – Viareggio 1-1 (Conson)
16a Paganese – Viareggio 1-1 (Maltese)

Le 23 reti messe a segno sono così ripartite:
5 Magnaghi
4 Calamai
3 De Vena
2 Maltese, Giovinco, Gerevini, Sorbo
1 Pellegrini, Conson, Trocar.

Precedenti tra le due squadre.
Come già accennato a inizio articolo, Viareggio-Benevento si può definire un “classico”, visto che negli ultimi 4 anni questa sfida è diventata una costante nei sorteggi per la definizione dei gironi della 1a divisione. Il Benevento resta in vantaggio nei confronti nonostante la sconfitta nell’ultima sfida giocata in Toscana.

2009-10 Lega Pro 1a div. gir. A
Benevento-Viareggio 2-2 [23′ Pizza (V), 45′ Marolda (V), 51′ Clemente (B), 61′ De Liguori (B)]
Viareggio-Benevento 2-2 [10′ Ignoffo (B), 25′ La Camera (B), 38′ Fiale (V), 89′ Eusepi (V)]
2010-11 Lega Pro 1a div. gir. B
Viareggio-Benevento 1-2 [27′ aut. Massoni (B), 49′ Marolda (V), 75′ Clemente (B)]
Benevento-Viareggio 2-2 [20′ Cristiani (V), 34′ aut. Pinsoglio (B), 41′ Pintori (B), 87′ Massoni (V)]
2011-12 Lega Pro 1a div. gir. A
Benevento-Viareggio 5-1 [48′ Fiale rig. (V), 55′ Pintori, 61′ Signorini, 74′ Vacca, 83′ Sy, 89′ Cia]
Viareggio-Benevento 2-1 [12′ Altinier (B), 22′ Carnesalini (V), 79′ Zaza (V)]
2012-13 Lega Pro 1a div gir. B
Benevento-Viareggio 2-0 [28′ Germinale rig., 69′ Marchi]

Statistiche totali:
Giocate 7
Vittorie Benevento 3
Pareggi 3
Vittorie Viareggio 1
Reti Benevento 16
Reti Viareggio 10

In casa del Viareggio:
Giocate 3
Vittorie Benevento 1
Pareggi 1
Vittorie Viareggio 1
Reti Benevento 5
Reti Viareggio 6

Ex giocatori tra Viareggio e Benevento.
Pochi i giocatori che hanno indossato sia la casacca bianconera che quella giallorossa, ma numerosi i passaggi diretti tra le due squadre; ricordiamo Alessio Cristiani che milita attualmente nel Benevento.

Difensori:
Ferruccio Mariani (1992-94 Viareggio, 1993-94 Benevento)
Diego Palermo (1999-01 Viareggio, 2005-11 Benevento)
Centrocampisti:
Alessio Cristiani (2008-12 Viareggio, 2012-13 Benevento)
Silvio Paolucci (1992-93 Viareggio, 1993-95 Benevento)
Attaccanti:
Nicola D’Ottavio (1990-91, 1993-95 Benevento; 1992-93 Viareggio)
Vinicio Viani (1931-33, 1946-49 Viareggio; 1945-46 Benevento)
Cronistoria del Viareggio.
Nel 1911 vede la luce la prima squadra calcistica di Viareggio: l’Esperia; 8 anni più tardi l’Esperia, insieme ad altre cinque squadre (Aquila, Celeritas, Giuseppe Garibaldi, Libertas e Vigor) dà vita allo Sporting Club Viareggio.
La nuova squadra comincia a giocare nell’allora secondo livello del campionato italiano: la Promozione, suddivisa in campionati regionali. Già nel 1925-26 il nome muta in Unione Sportiva Viareggio, e due anni più tardi in Unione Sportiva Vezio Parducci Viareggio. Alla fine della stagione ’32-33 il Viareggio vince le finali regionali e viene promosso in B, dove arriverà al suo miglior risultato storico, il 5° posto nel girone A della serie B nel ’34-35.
Poco prima della seconda guerra mondiale, il Viareggio si scioglie e nel 1942 nasce una nuova società: l’Associazione Sportiva Viareggio Calcio che verrà poi ammessa a tavolino in serie C nel ’45, e l’anno dopo sempre a tavolino in serie B.
Nella serie cadetta resta per poco, e ben presto ritorna nelle serie minori regionali. Nel 1953 dopo la fusione con il Bar Ivano Viareggio, cambia nome in Associazione Calcio Viareggio. 
Negli anni successivi il Viareggio torna due volte in serie C (nel 1959-60 e nel 1967-68), ma la permanenza è breve difatti negli altri anni milita sempre in serie D. Nel 1977-78 il Viareggio ha un’altra breve esperienza, questa volta in C2, per poi tornare a disputare i campionati di serie D retrocedendo in un paio di occasioni con altrettanti ripescaggi.
Nel 1989-90 avviene la seconda promozione in C2 dove finalmente disputa dei campionati decenti, ma nel 1994 la proprietà viene indagata per Tangentopoli, il Viareggio fallisce, e rinasce con una nuova società con la denominazione di Associazione Calcio Viareggio, ricominciando dall’Eccellenza toscana. La stagione successiva viene promosso in serie D, e nel 1996-87 in C2.
Fino al 2003 si salva per due volte ai play-out, ma la terza volta li perde e ritorna in D dove la stagione successiva perde altri play-out tornando in Eccellenza. La squadra però fallisce nuovamente e viene fondato il Football Club Esperia Viareggio che riparte appunto dall’Eccellenza.
Nel 2005-06 vince il campionato e viene promosso in D, inoltre vince anche la Coppa Italia Dilettanti. I momenti di gloria non finiscono qui: l’anno seguente arriva la promozione in C2. E nel 2008-09 dopo aver perso i play-off, viene ripescato in 1a divisione.
Gli ultimi 4 anni fanno parte della storia recente, con il Viareggio che si salva ai play-out per tre volte consecutive (Paganese, Cosenza, Monza). In più in questa stagione il Viareggio ha anche raggiunto la semifinale di Coppa Italia Lega Pro.

Viareggio 2012/13.
L’allenatore della squadra è Stefano Cuoghi: assunto a febbraio 2012 dopo una salvezza insperata sposa nuovamente il progetto societario e resta anche per questa stagione. Molti sono gli arrivi dalle squadre giovanili di serie superiore, e così come fatto già l’anno scorso, anche quest’anno il compito del Viareggio sarà quello di valorizzare questi giovani calciatori.
I vecchi della squadra restano il portiere Gazzoli, e i difensori Carnesalini e Fiale, il resto della rosa è nata tutta dopo il 1990.
Attualmente nella sessione invernale di questo calciomercato il Viareggio non si è ancora mosso, né in uscita né in entrata.
Questi qui sotto sono quindi i trasferimenti relativi alla finesta di mercato estiva.

Acquisti: il portiere Furlan (Empoli primavera); i difensori Tomas (Chievo primavera), Trocar (Carrarese); i centrocampisti Gerevini (Brescia primavera), Peverelli (Novara primavera), Sandrini (Vicenza primavera), Veronese (Castiglione); gli attaccanti De Vena (Triestina), Giovinco (Carrarese), Magnaghi (Tritium), Paparelli (Gubbio primavera).

Cessioni: i portieri Merlano (Treviso) Ranieri (svincolato); i difensori Licata (Portogruaro), Martella (Perugia), Monopoli (Vigor Lamezia); i centrocampisti Berardocco (Pescara), Cristiani (Benevento) Kras (HinterReggio), Lepri (Pontevecchio), Tarantino (Treviso); gli attaccanti Cesarini (Sorrento), D’Onofrio (Pistoiese), Scardina (Gubbio), Zaza (Ascoli).

La rosa, ancora non trasformata dal mercato invernale è la seguente:

Portieri:
Furlan (’93) – Gazzoli (’75) – Michelotti (’95)
Difensori:
Carnesalini (’82) – Conson (’90) – Fiale (’77) – Lamorte (’91) – Sorbo (’91) – Tomas (’92) – Trocar (’90).
Centrocampisti:
Calamai (’91) – Gemignani (’94) – Gerevini (’93) – Guerra (’92) – Maltese (’92) – Mancini (’94) – Mannini (’93) – Pellegrini (’90) – Peverelli (’93) – Pizza (’88) – Sandrini (’93)- Veronese (’92)
Attaccanti:
De Vena (’92) – Laras (’95) – Giovinco (’90) – Magnaghi (’93) – Paparelli (’93)

Il modulo finora adottato da Cuoghi è il 3-5-2, e molto probabilmente la squadra titolare sarà composta da questi 11 giocatori:
Gazzoli; Carnesalini, Lamorte, Sorbo; Pellegrini, Fiale, Maltese, Pizza, Calamai; De Vena, Giovinco.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.