17ª di ritorno, prossimo avversario: Monza

193

Ultima di campionato per questa stagione (purtroppo niente play-off quest’anno), i giallorossi che non hanno più nulla da chiedere se non onorare al meglio il campionato e i suoi tifosi, ospitano il Monza che invece è ancora impegnato per la lotta salvezza: in caso di vittoria e contemporanei risultati su altri campi, potrebbe evitare i play-out; sarebbe un grande risultato per questa compagine ripescata quest’estate e che ha dovuto completare l’organico in fretta e furia.
Il Monza è 14° in classifica (ex aequo con il Viareggio) con 33 punti (7 vittorie, 12 pareggi, 14 sconfitte; gol fatti 27, gol subiti 41). In trasferta nei 16 incontri fin qui disputati ha raccolto 19 punti (4 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte; gol fatti 14, gol subiti 16). Praticamente è andata meglio fuori che in casa, visto che ha anche il non invidiabile record di soli 14 punti fatti in casa su ben 51 disponibili.

Le 27 reti messe fin qui a segno dai giocatori biancorossi, sono così ripartite: 7 Colacone, 4 Torregrossa e Tiboni, 3 Iacopino, 2 Valagussa, 1 Boscaro, Campinoti, Cusaro, Palumbo, Romano, Uggé, Zullo.
Curiosità statistiche: il Monza è la squadra che assieme al Carpi ha subito meno espulsioni, solo 4 (Campinoti, Cattaneo, Fiuzzi e Tiboni). Inoltre realizza più reti nella prima mezz’ora di gara, ben 12, mentre nell’ultimo quarto di partita ne ha subite ben 9. Analizzando questi dati si potrebbe dire che il Monza parte in quarta per poi afflosciarsi sul finire di partita, e in effetti, se consideriamo la gara d’andata in cui il Benevento segnò due gol negli ultimi dieci minuti, questa statistica trova piena conferma.
I rigori a favore sono solo 3, ma tutti andati a segno, e quelli contro sono 9 con 8 realizzati. L’unico rigore parato da Castelli è quello di Perna del Pisa,  alla 16a giornata. Il Monza dopo il Pavia (11) è quindi la squadra con più rigori contro.
Tra le tante statistiche negative però spicca una positiva: dopo il Carpi con 14 giocatori, e assieme a Pavia e Foggia, il Monza è la squadra con più giocatori in gol (13).

I precedenti col Benevento sono 4, e l’ago della bilancia pende in terra sannita con 2 vittorie e 2 pareggi. I gol dei giallorossi sono 7 a fronte di soli 3 dei brianzoli.
Ecco nel dettaglio le gare fin qui disputate tra le due contendenti:

1982-83 Coppa Italia 1° turno girone A
18-08-1982 Monza-Benevento 1-1 (53′ Marronaro, 89′ S.Bozzi)

2009-10 Lega Pro 1a div./A
06-09-2009 Monza-Benevento 1-1 (21′ Samb, 94′ Cattaneo)
17-01-2010 Benevento-Monza 3-0 (26′ Clemente, 42′ Bueno, 88′ Castaldo)

2011-12 Lega Pro 1a div./A
16-12-2011 Monza-Benevento 1-2 (52′ Valagussa, 80′ Vacca rig., 84′ aut. Valagussa)

Nei tre confronti a Monza, la squadra di casa è andata sempre in vantaggio per prima, per poi farsi recuperare negli ultimi dieci minuti di gioco dai giallorossi, pervenuti al pareggio nelle prime due occasioni, e andando a vincere nella terza occasione.
A Benevento le due squadre si sono sfidate una sola volta, con un secco 3-0, e fu l’unica gara in cui i monzesi non andarono in gol.
Benevento e Monza si sono sfidate anche in una finale, però del campionato Berretti di LegaPro 1a e 2a divisione nel 2008-09, con i giallorossini laureatisi campioni d’Italia con il 3-2 dell’andata in casa (con gol di Sodano, Emanuele Vacca e Pellicoro), e 1-1 in Brianza (gol di Agyriba).

Tra i diversi ex della partita, ricordiamo solo gli ultimi due, i difensori Davide Cattaneo e Walter Zullo. Per il primo un biennio nel Sannio dal 2008 al 2010 (47 presenze e 6 reti), per il secondo solo 2 presenze nel finale della stagione scorsa.
I “sopravvissuti” dell’unica sfida al Ciro Vigorito sono Gori, Pedrelli, La Camera, D’Anna (in panchina Corradino, Cattaneo e Vacca) per il Benevento e i soli Fiuzzi, Iacopino e Anghileri (con Prato in panchina ) per il Monza.

A gennaio anche il Monza, come le altre squadre che abbiamo visto sinora, si è mosso decisamente, sia in entrata che in uscita.
ACQUISTI: Umberto Previti (P) dal Zagarolo Calcio; Walter Zullo (D) dal Como; Mattia Biso (C) svincolato dal Fidene, Marc Lewandowski (C) dal Como; Jurgen Pandiani (A) dall’Alessandria, Filippo Talato (A) dal Montichiari, Christian Tiboni (A) dal Foggia.
CESSIONI: Cusaro (D) all’Alessandria; Palumbo (C) al Como, Velardi (C) al Foggia; Chemali (C), Kyerematang (A) e Senou (A) al Montichiari, Ferrario (A) al Cuneo.

La rosa attuale, sempre agli ordini del mister Gianfranco Motta, è di seguito così composta:

Portieri:
Castelli (’80) – Marcandalli (’89) – Previti (’90).

Difensori:
Boscaro (’92) – Bugno (’90) – Cattaneo (’82) – Fiuzzi (’84) – Uggè (’91) – Zenoni C. (’77) – Zullo (’90).

Centrocampisti:
Anghileri (’91) – Biso (’77) – Campinoti (’90) – Da Matta (’88) – Iacopino (’76) – Lewandowski (’89) – Prato (’94) – Romano (’89) – Rosseti (’90) – Valagussa (’93).

Attaccanti:
Colacone (’74) – Nappello (’86) – Pandiani (’92) – Talato (’92) – Tiboni (’88) – Torregrossa (’92) – Vogt-Longange (’93).

Squalificato per quattro turni l’attaccante Tiboni, il modulo che dovrebbe adottare il Monza è il 5-3-2, e i probabili titolari dovrebbero essere disposti così di seguito:
Castelli; Zenoni, Uggè, Zullo, Cattaneo, Campinoti; Lewandowski, Valagussa, Iacopino; Torregrossa, Colacone.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.