14ª di ritorno, prossimo avversario: Carpi

195

Carpi-Benevento è certamente il big match di questa 31a giornata, entrambe le squadre sono le più in forma del campionato, almeno stando alle fredde statistiche, visto che nel mese di marzo, nell’arco di 6 partite hanno raccolto i medesimi punti: 14 (4 vittorie e 2 pareggi).
Mentre il Benevento mantiene la sua imbattibilità proprio da 6 giornate (ultima sconfitta a Sorrento), il Carpi ha fatto ancora meglio, con ben 14 risultati utili (ultima sconfitta a Foligno).

Un altro dato che accomuna le due contendenti è l’attacco: il Carpi è la prima squadra del girone con 43 reti, e il Benevento la segue a 41.
Le reti del Carpi sono così ripartite: 7 Eusepi, 6 Memushaj, 5 Concas, 3 Pasciuti, Ferretti, Kabine, Cioffi, 2 Cesca, Potenza, 1 Bocalon, Poli, Di Gaudio, Perini. Il totale fa 38, ma bisogna aggiungere anche 2 autoreti (Dionisi della Tritium e Ranellucci della Pro Vercelli) più le 3 reti assegnate a tavolino nella sfida contro il Viareggio alla seconda giornata; in quella sfida segnarono Eusepi e De Paola, ma ai fini statistici purtroppo per loro queste reti non valgono.

In classifica il Carpi ha raggiunto la seconda posizione dietro la Ternana, i punti sono 56 (16 vittorie, 8 pareggi, 6 sconfitte), le reti fatte come già detto sono 43 e  quelle subite sono 23.
Il ruolino in casa è il migliore di tutto il girone: 36 punti (11 vittorie, 3 pareggi, 1 sconfitta). Le reti fatte sono 28 e quelle subite 10. L’unica sconfitta casalinga è stata ad opera del Taranto.

Tra le altre statistiche ricordiamo che il Carpi a fronte di 4 rigori ricevuti a favore, ne ha solo 1 contro, l’unica altra squadra del girone ad averne subiti così pochi è la Pro Vercelli. Interessante notare come invece il Benevento è la squadra con più rigori a favore, ben 9.
Il Carpi macchina da gol concentra le sue marcature nel secondo tempo, ben 25. Se dividiamo in tre fasi i 45′ della ripresa, notiamo che le reti sono equamente distribuite: 8 per fase. Al conto va aggiunta una rete segnata in pieno recupero.
Per quanto riguarda le reti subite, nel quarto d’ora che va dal 61 al 75 il Carpi ha subito più reti, ben 7.

L’unico precedente tra il Carpi e il Benevento è quello dell’andata, finito 1-0 con rete di Concas. Fu anche la partita dell’esonero di Simonelli, e dalla partita successiva venne il binomio Imbriani-Martinez.
Tra i giocatori che hanno militato con entrambe le squadre, ricordiamo il difensore Ciro Caruso nel 1996-97 al Carpi con 14 presenze e 3 gol, e al Benevento con 8 presenze e 2 gol nel 2000- 01; il portiere Gianluca Alberti proveniente proprio dal Carpi, al Benevento nel 1991-92 con 7 presenze; e infine l’allenatore ungherese József Zilisy (italianizzato in Giuseppe Zilizzi), che ha allenato il Benevento nel 1935-36 e successivamente il Carpi nel 1942-43.

Nel mercato di gennaio i trasferimenti in entrata sono stati questi: i difensori Modaffari (dal Pisa), Lollini (svincolato), Terigi (dal Crotone); i centrocampisti Donnarumma (dal Napoli primavera) e Scialpi (dal Varese); gli attaccanti Boniperti (dalla Juventus primavera via Ascoli), Ferretti (dallo Spezia), Bocalon (dalla Cremonese).
I trasferimenti in uscita hanno invece riguardato i seguenti calciatori: i difensori Bova (al Melfi), Impagliazzo (al Messina), Marchi (al Varese); il centrocampista Calamai (al Viareggio via Siena); gli attaccanti Pietribiasi (al Mantova) e Cesca (al Pavia).

L’attuale rosa allenata dal mister Egidio Notaristefano (che ha sostituito il dimissionario Massimiliano Maddaloni il 14 ottobre scorso) è così composta:

Portieri:
Bastianoni (’91) – Mandrelli (’75).

Difensori:
Cioffi (’75) – De Paola (’90) – Laurini (’89) – Lollini (’86) – Lorusso (’91) – Modaffari (’91) – Poli (’89) – Terigi (’91).

Centrocampisti:
Cenetti (’89) – Concas (’86) – Di Gaudio (’89) – Donnarumma (’92) – Memushaj (’86) – Pasciuti (’89) – Perini (’85) – Perrulli (’85) – Scialpi (’92) – Sogus (’82).

Attaccanti:
Bocalon (’89) – Boniperti (’91) – Eusepi (’89) – Ferretti (’86) – Kabine (’84) – Potenza (’86).

Il modulo adottato più frequentemente è il 4-4-2, e i giocatori titolari contro i giallorossi potrebbero essere i seguenti
Mandrelli; Laurini, Cioffi, Terigi, Poli; Concas, Perini, Memushaj, Pasciuti; Eusepi, Ferretti.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.