12ª di ritorno, prossimo avversario: Avellino

553

 

Ed è alfin giunto anche il momento di riaffrontare il derby con l’Avellino.
Un crocevia importante per questa stagione, vincere questa trasferta sarebbe un ottimo viatico sia per i giocatori che accrescerebbero ulteriormente la propria autostima in chiave playoff, che per i tifosi giallorossi che con un buon risultato in terra irpina molto probabilmente tornerebbero a riempire il “Ciro Vigorito” per le ultime partite casalinghe.

L’Avellino si attesta all’8° posto in classifica, con 38 punti (11 vittorie, 5 pareggi, 12 sconfitte; 34 gol fatti e 36 subiti).
In casa è la quarta squadra del girone che ha fatto più punti, 28 su 42 in 14 partite (9 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte; 24 gol fatti e 14 subiti). I 34 gol fatti sono così ripartiti tra i giocatori biancoverdi: 8 gol De Angelis; 7 Zigoni; 4 Millesi, D’Angelo, Thiam;  3 Lasagna; 2 Cardinale; 1 Malaccari e Pezzella.
L’Avellino ha 5 rigori a favore, tutti segnati, e 1 solo rigore contro, anche questo messo a segno. Gli irpini sono la squadra che ha subito meno rigori contro, come d’altro canto anche Taranto, Carpi, Pro Vercelli e Tritium. Una curiosità: l’Avellino ha ben 12 reti fatte nel quarto dal 61 al 75 e ben 8 dal 76-90. Insomma una squadra che si scatena a fine secondo tempo, ma che subisce anche tanto, sempre nel quarto dal 61 al 75 (ben 7 reti).

Questa è la 40esima volta che si incontrano le due squadre nel derby. Nei soli 18 incontri al Partenio-Lombardi l’Avellino è decisamente in vantaggio con 10 vittorie, 6 pareggi e sole 2 vittorie del Benevento (una nel lontano ’46-47 e l’altra nel 2004-05). I gol fatti dall’Avellino nella sfida sono 31, quasi il doppio di quelli del Benevento: 14.
Nell’ultima sfida disputata, c’è stata anche l’ultima vittoria del Benevento: 1-2 con gol di Imbriani (ora allenatore giallorosso) e Colletto. Il gol dell’Avellino venne messo a segno dall’ex giallorosso Evacuo. Di quella sfida i “sopravvissuti” sono solo Puleo e Millesi per l’Avellino, e Imbriani (questa volta a guidare dalla panchina) per il Benevento. Ex della sfida saranno De Angelis nell’Avellino e Cipriani nel Benevento (anche se quest’ultimo non giocherà per infortunio), nel Benevento però c’è il capitano D’Anna, originario di Baiano che sentirà particolarmente la sfida.
All’andata finì 2-2 con doppio vantaggio dei sanniti con Cia e Pintori, poi rimonta irpina con rigore di De Angelis e gol di D’Angelo sul finire del match.

Nel mercato invernale la squadra biancoverde ha effettuato numerosi movimenti sia in entrata che in uscita. A lasciare la squadra per altri lidi annoveriamo: il portiere Pettinari (Neapolis Mugnano); i difensori Stigliano (Casertana), Calvarese (Pescara); i centrocampisti Justino (Montichiari), Citro (Latina), Correa (Bassano Virtus), Licciardi e Rega (Campobasso); e gli attaccanti Maiorano (svincolato), Ercolano (Ischia Isolaverde), Falzerano (Latina).

Nuove entrate in rosa sono invece: il portiere Pietro Di Costanzo dalla Berretti; i difensori Luigi Pezzella (svincolato), Armando Izzo (Napoli Primavera); i centrocampisti Manuel Ricci e Giuseppe Capua (Lazio Primavera), Emiliano Massimo (Roma Primavera); e l’attaccante Gilberto Guerriero anche lui dalla Berretti.

L’attuale rosa, sempre agli ordini di mister Giovanni Bucaro è così composta:

Portieri:
D’Arienzo (’93) – Di Costanzo (’94) – Fortunato (’88) – Fumagalli (’82).

Difensori:
Cardinale (’81) – De Gol (’89) – Izzo (’92) – Labriola  (’83) – Pezzella (’80) – Porcaro (’88) – Puleo (’79) – Ricci R. (’91) – Zammuto (’86) – Zappacosta (’92).

Centrocampisti:
Arcuri (’85) – Capua (’92) – D’Angelo (’85) – Herrera (’92) – Malaccari (’92) – Massimo (’89) – Millesi (’80) – Ricci M. (’90).

Attaccanti:
De Angelis (’81) – Guerriero (’93) – Lasagna (’88) – Thiam (’92) – Zigoni (’91).

Probabile formazione schierata con un 4-3-3:
Fumagalli; Zappacosta, Puleo, Cardinale, Pezzella; D’Angelo, Massimo, Arcuri; Millesi, Zigoni, De Angelis.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.