11 Medaglie per la SEISHINKAN all’open d’Italia

573

Atleti sanniti protagonisti alla gara di Tivoli, valevole per il punteggio azzurrabili.

Luca Scanniello 1° all'open di TivoliSi apre con un secondo posto societario per la Seishinkan, la prima gara dell’anno, organizzata dalla Federazione Italiana Karate e valevole per l’acquisizione del punteggio azzurrabili. La competizione a carattere nazionale, svoltasi al palasport di Tivoli ha visto la partecipazione di oltre seicento atleti che si sono dati battaglia in ben due giorni di competizioni.

La società Sannita conquista il suo primo trofeo stagionale, frutto di un predominio della squadra guidata dal Direttore Tecnico, Maestro Alfredo Testa e dal Presidente Roberta Repola: 4 medaglie d’oro, 1 d’argento e 6 di bronzo!

Nel primo giorno di gara brilla il prodotto del vivaio della Seishinkan, condotto personalmente dal Maestro Alfredo Testa, nella categoria speranze arrivano a disputarsi la finale due atleti Sanniti in una categoria con ben 24 concorrenti. Prevale la maggiore esperienza del piccolo Elia Calabrese su Gianluca Maio, in una finale spettacolare. Anche Sara Forgione polverizza la propria categoria esordienti vincendo alla grande l’oro, bronzo per Salvatore Gaggioli sempre nella categoria esordienti.

Nel secondo giorno di gare, spazio agli agonisti. Benissimo fra i cadetti Guido Scarinzi, per lui oro vincendo tutte le fasi con punteggi tennistici. Più in affanno la prova di una deconcentrata Myriam Cardillo, che frutta un bronzo. Buona la prova di esordio di Manuel Baldini, per lui un quinto posto. Esordio nella categoria juniores con un bronzo anche per Giovanni Mercurio e Cosimo Savoia, solo quinto il bravo Mattia Calabrese. Ottima la prova di Alessandro Lamparelli che conquista un bronzo, opaca quella del Campione del Mondo Dario Bufardeci solo terzo nella propria categoria. Provato dall’influenza paga lo scotto anche il neo Campione d’Europa Nicola Maio, classificatosi solo al 5° posto.

 

La giornata si conclude con la bella e commovente affermazione di Luca Scanniello che riesce a vincere alla grande la propria categoria, nonostante fosse stato colpito da un grave lutto familiare.

CONDIVIDI